Calciomercato Palermo, esclusione dalla Serie B ed esodo di massa: Murawski-Ascoli ok, cifre e dettagli

Calciomercato Palermo, esclusione dalla Serie B ed esodo di massa: Murawski-Ascoli ok, cifre e dettagli

La sempre più probabile esclusione del Palermo dal prossimo campionato di Serie B intensifica i movimenti dei club interessati ad accaparrarsi a parametro zero le prestazioni dei calciatori attualmente tesserati con il club rosanero. Murawski ha scelto il suo futuro…

Dinamismo, sagacia tattica e discreta duttilità in mezzo al campo. Chilometri percorsi in quantità al pari dei tackles affondati al fine di sradicare la sfera dai piedi degli avversari. Agonismo e spiccata propensione in fase di non possesso, quella in cui si profonde fatica mista a sudore, per schermare e sporcare le tracce di manovra avversarie. Gregario di lusso, Radoslaw Murawski, dotato di una buona conclusione dalla distanza e discreti tempi di inserimento in fase offensiva. Il centrocampista polacco classe 1994, dopo un paio di buone stagioni in maglia rosanero condite da settantuno presenze in campionato e due reti al suo attivo, è pronto ad intraprendere una nuova avventura professionale. La Covisoc ha sancito, come previsto, il primo doloroso verdetto relativo al futuro del Palermo: il club rosanero non avrebbe prodotto in sede di pratica di iscrizione al prossimo campionato cadetto la documentazione funzionale a soddisfare i parametri economici richiesti dalla normativa federale. Domanda di iscrizione reputata incompleta, in ragione dell’assenza della garanzia fideiussoria, nelle modalità e nei termini previsti dal regolamento per l’ottenimento della licenza nazionale, oltre al mancato pagamento sia degli stipendi dei calciatori sia della multa inflitta dalla Corte di Appello Federale unitamente ai 20 punti di penalizzazione scontati nello scorso torneo. Nonostante le frenetiche e singolari arringhe mediatiche della nuova proprietà, che coltiva l’ostinata convinzione di poter argomentare e tutelare in ogni sede di giustizia le proprie ragioni. Entro l’otto di Luglio il Palermo avrà tempo di presentare ricorso, previo il pagamento di 15.000 euro, quindi dall’undici dello stesso mese la Covisoc passerà la patata bollente al consiglio federale. Con ogni probabilità, il giorno successivo verrà sancita la revoca dell’affiliazione al club rosanero e l’eclissi forzata dell’attuale società dal panorama del calcio professionistico. Conseguenza diretta sarà lo svincolo automatico di tutti i calciatori attualmente tesserati per il Palermo di Arkus Network, circostanza che ha già scatenato la fisiologica diaspora, accedendo l’interesse di numerosi club desiderosi di accaparrarsi buoni interpreti per la categoria a parametro zero. L’ultimo, ad oggi, in ordine cronologico che avrebbe raggiunto l’intesa per cambiare maglia, ma non movimento calcistico né categoria di appartenenza, è appunto il versatile intermedio polacco giunto in Italia grazie ad una felice intuizione dell’allora ds del Palermo, Fabio Lupo. Il nuovo club di Murawski sarà con ogni probabilità l‘Ascoli, l‘ormai quasi ex rosanero, secondo indiscrezioni raccolte da Mediagol.it, firmerà un triennale con il club marchigiano corredato da un ingaggio vicino ai trecentomila euro a stagione.

PALERMO ESCLUSO DALLA SERIE B, LA SOCIETÀ: “CONTESTAZIONI INFONDATE, PRONTI A FARE RICORSO”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy