Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

L'INTERVISTA

Bucaro-Mediagol: “Palermo-Avellino, percorsi simili. Giron ok in C, ha fatto benino”

Bucaro-Mediagol: “Palermo-Avellino, percorsi simili. Giron ok in C, ha fatto benino”

L'intervista esclusiva concessa da Giovanni Bucaro, ex tecnico di Juventus Primavera ,Avellino e Bisceglie, alla redazione di Mediagol.it

Mediagol (bf) ⚽️

Palermitano di nascita e protagonista di una brillante promozione dalla D alla C alla guida dell'Avellino. Giovani Bucaro, classe 1970, seguirà con particolare attenzione la sfida del "Barbera" tra la formazione rosanero e la compagine irpina, match in programma domenica 31 ottobre allo stadio Renzo Barbera. L'ex tecnico del Bisceglie, che ha guidato proprio durante la sua esperienza professionale in seno al club pugliese Maxime Giron, attuale esterno mancino del Palermo, ha concesso un'interessante intervista alla redazione di Mediagol.it  

"È una partita che mi vede molto vicino a entrambe le squadre: ho allenato l'Avellino in due occasioni (una in C e una in D) oltre ad aver giocato lì per tre anni, Palermo è la mia città. Per me è quasi un derby, una partita molto bella in cui si affrontano due squadre che hanno ambizioni importanti. Entrambe si sono approcciate alla stagione in modo simile, infatti hanno iniziato il loro percorso non al top ma nelle ultime settimane hanno confermato di essere in ripresa. Da tutte e due le parti sono arrivate delle vittorie e di conseguenza mi aspetto una bella partita. Giron? Maxime è un buon giocatore che in Serie C può certamente fare bene, parliamo di un calciatore dalla buona gamba e dal piede raffinato. Si applica sempre al massimo, è un giocatore che, a prescindere se giochi o meno titolare, ha dimostrato di meritare questa maglia e fino a oggi ha fatto benino. Quarto alto, quinto alto o classico terzino basso? Con me giocava da classico terzino in una difesa a quattro, la sua caratteristica principale è quella di attaccare piuttosto che difendere. Parliamo comunque di un calciatore esperto che ha nel proprio bagaglio diversi campionati di C, può fare benissimo sia il quinto che il quarto in subordine al modulo tattico utilizzato".