Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

le edichiarazioni

Brunori: “Siamo forti, il +7 del Bari non fa paura. Ora serve la svolta fuori casa”

Brunori: “Siamo forti, il +7 del Bari non fa paura. Ora serve la svolta fuori casa”

Le dichiarazioni rilasciate dall'attaccante del Palermo, approdato alla corte di Filippi dalla Juventus nel corso della sessione estiva di calciomercato

⚽️

"Le critiche? Quando ho scelto Palermo sapevo che andavo incontro anche a questo. Capisco i tifosi che hanno visto il Palermo fuori dai playoff, però toccaanoi dare il meglio e credo che ci toglieremo grandi soddisfazioni: siamo forti". Parola di Matteo Brunori. Dopo il pari a reti bianche ottenuto contro la Juve Stabia, il Palermo lo scorso weekend è tornato alla vittoria sfoderando una prestazione di assoluto livello contro il Foggia di Zeman. Decisive le reti messe a segno da Roberto Floriano, dallo stesso Brunori e da Edoardo Soleri, con la compagine di Filippi che ha conquistato tre punti fondamentali, volando al terzo posto della classifica del Girone C di Serie C.

Intervistato ai microfoni de "La Gazzetta dello Sport", l'attaccante del Palermo ha tracciato un bilancio ha tracciato un bilancio di questa prima parte di stagione, soffermandosi sulle prospettive rosanero in vista del prosieguo di campionato. "I sette punti dal Bari fanno paura? No, sono un grande stimolo: se il Bari le vince tutte è giusto che vada in Serie B. Siamo partiti un po’ a rilento, ma credo che abbiamo trovato la nostra strada. Adesso è inutile guardare la classifica, anche se è normale sbirciare un po’. Se loro avranno un calo dovremo approfittarne", ha proseguito.

LE TRASFERTE -"Ne parliamo tra di noi, per fare un campionato importante servono vittorie anche in trasferta. Giocare fuori non è mai semplice, ma penso che l’atteggiamento giusto non sia mai mancato. Dobbiamo eliminare errori che non ci possiamo permettere e lo dobbiamo fare nel più breve tempo possibile. Una gara come quella di Monterosi, in cui eravamo in vantaggio, dovevamo portarla a casa. Con la Turris esame di maturità? Sì, serve iniziare a vincere fuori casa. L’avversario è difficile, si gioca sul sintetico, ma dobbiamo dare la svolta per restare lassù", le sue parole.

tutte le notizie di