Albanese-Mediagol: “Foschi-De Angeli e squadra hanno dimostrato una cosa. Damir sta rischiando, gli inglesi…”

Albanese-Mediagol: “Foschi-De Angeli e squadra hanno dimostrato una cosa. Damir sta rischiando, gli inglesi…”

L’intervista esclusiva della redazione di Mediagol.it al presidente di Sicindustria, Alessandro Albanese, sulla chiusura in extremis dell’accordo tra Palermo calcio e Damir…

Il binomio Foschi -De Angeli ha portato a termine quella che sembrava quasi una missione impossibile.

Le risorse utili al pagamento di stipendi e relativi oneri entro i termini prefissati sono state reperite grazie alla stipula dell’accordo di concessione quadriennale dei diritti pubblicitari alla Damir, storica azienda leader nel settore del marketing e della comunicazione. Ore frenetiche, durante le quali la dirigenza rosanero ha potuto usufruire anche dell’ausilio fattivo e diplomatico del presidente di Sicindustria, Alessandro Albanese.

Intervistato in esclusiva dalla redazione di Mediagol.it, il numero uno di Sicindustria ha espresso gratitudine e soddisfazione per l’esito della tormentata ed estenuante trattativa.

“Mi sento di fare un grande ringraziamento a Rino Foschi, Daniela De Angeli e a tutta la struttura interna della squadra, perché hanno dimostrato un attaccamento alla maglia e ai colori che non è un attaccamento alla parte economica, ma un vero senso di fedeltà ai nostri colori. E per questo mi sento di ringraziarli. Nonostante non siano palermitani hanno tutti dimostrato grande affetto per questa città. Sia la famiglia Mirri che tutta la squadra hanno marciato nella direzione giusta per salvare il Palermo da un’eventuale penalizzazione, che aveva contorni psicologici fortissimi non solo nei confronti dei giocatori, ma anche dei creditori. Oggi è stato l’epilogo migliore, e il mio ringraziamento da tifoso, oltre che il ringraziamento di tutti gli imprenditori che si erano resi disponibili a dare una mano al Palermo, va a tutti coloro che si sono impegnati. Questa è stata una soluzione straordinaria, rischiosissima in termini economici per chi mette soldi, perchè la società non ha una struttura finanziaria tranquilla, ma il Palermo è una granir squadra, soprattutto una grande città, che continua ad essere appetibile, in particolare oggi che è libera da quelle proprietà che avrebbero dovuto mettere i soldi e poi non li hanno messi, per parlare chiaro di questa ultima discesa degli inglesi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy