Accardi: “Niente alibi, dobbiamo essere più lucidi. Il gol di D’Angelo? Non serve un capro espiatorio”

Le dichiarazioni rilasciate dal difensore del Palermo in conferenza stampa

Parola ad Andrea Accardi.

Il difensore del Palermo, intervenuto in conferenza stampa al termine della sfida andata in scena questo pomeriggio allo Stadio “Renzo Barbera”, ha analizzato la prestazione offerta dai rosanero contro l’Avellino. Di seguito, le sue dichiarazioni.

“Non aver svolto delle amichevoli durante il ritiro è stato penalizzante, ma questo non deve essere un alibi perché non servono a niente. In allenamento pedaliamo e non siamo per nulla affannati, piano piano stiamo raggiungendo la giusta condizione fisica. Gol di D’Angelo? Non ho rivisto il gol, il mister analizzerà il gol subito senza andare alla ricerca del colpevole. In queste occasioni sbaglia il reparto intero, non serve un capro espiatorio”, ha spiegato.

“Siamo stati un po’ troppo frenetici, serve essere più lucidi per non dare certezze all’avversario che magari prende più coraggio. Ritorno al Barbera dopo sette mesi? È sempre qualcosa di speciale, oggi però oltre alla vittoria sono mancati anche i tifosi. Gol annullato? Non so se il fuorigioco ci fosse o meno, mi dispiace solo aver esultato prima: ero convinto che avessimo riacciuffato il pareggio e stavo per dire alla squadra di prendere immediatamente il pallone per provarla a vincere. Da cosa si deve ripartire? Preferisco prima rivedere la gara, ma si può ripartire dalla voglia che avevamo di riprenderla”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy