A tutto Felici: “Sogno la Nazionale, a Palermo si vive benissimo. Liverani? Se mi chiamasse a Lecce…”

A tutto Felici: “Sogno la Nazionale, a Palermo si vive benissimo. Liverani? Se mi chiamasse a Lecce…”

L’esterno del Palermo ha parlato dei suoi idoli e dell’importanza di avere molti tifosi presenti allo stadio

Mattia Felici si racconta.

Il Palermo continua a vivere il suo grande momento, e domenica contro il Savoia andrà alla ricerca dell’undicesima vittoria consecutiva in Serie D. Alcuni giorni prima della partita il giovane esterno classe 2001 è intervenuto ai microfoni di TRM durante la trasmissione “Siamo Aquile“, raccontando le sue prime esperienze vissute a Palermo: “Qui si vive benissimo, mi piace che i tifosi mi riconoscano e mi chiedano una foto o un autografo. È una città molto simile a Roma e per questo mi piace molto, sono comunque un ragazzo che non si monta la testa e restò sempre con i piedi per terra. Rapporto con la cucina? Si mangia molto bene, noi questo ogni sera mangiamo arancine e cannoli. Amo molto i piatti legati al pesce come i risotti alla marinara. Lazio? Mi sarebbe piaciuto molto giocare alla Roma, ma per il futuro potrebbe diventare anche un qualcosa di reale. Ricordo comunque il periodo in cui ero in biancoceleste, sono stato molto bene anche se poi non sono stato riconfermato. Ci sono rimasto davvero male. Sono un calciatore perché amo il calcio, i soldi arrivano sempre dopo. Credo che i soldi possano cambiare le persone, io al momento non guadagno cifre stratosferiche ma sono sicuro che non cambierei mai. Nazionale? La maglia azzurra è l’obiettivo principale di ogni calciatore. Lecce? È stata la svolta della mia carriera, l’esordio contro l’Ascoli è stato il giorno più bello della mia vita. Il mio obiettivo futuro è restare qui a Palermo, ma se mi dovesse chiamare Liverani non potrei dire no. Liverani quando sono arrivato qui si è complimentato con me per la scelta che ho fatto, non me lo ha consigliato perché non ne avevo parlato con lui. Pergolizzi? Il mister è un tipo sempre a disposizione e puoi parlargli tranquillamente, sono davvero contento. Non mi aspettavo un inizio del genere, abbiamo fatto 10 vittorie ma nessuna è stata semplice. Speriamo di continuare così“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy