PALERMO-ROMA 0-3, LE PAGELLE DI MEDIAGOL. Difesa colabrodo e attacco inconcludente #Facemustasquadra

I rosa perdono 3-0 la prima della nuova era Baccaglini, ma al di là di come andrà la corsa alla salvezza, a giugno prima occorrerà pensare alla squadra e poi alle infrastrutture. Peggiore in campo Fulignati, migliore…
Le pagelle di Mediagol.

DIFESA

Di Fabrizio Anselmo

Il Palermo perde 3-0 contro la Roma la prima della gestione Baccaglini, mettendo in mostra tutti i limiti tecnici e strutturali di una squadra che spesso ha persino difficoltà a fare quattro passaggi di fila. La speranza è che il neo presidente prenda appunti in ottica futura per non ripetere l’harakiri dell’ormai ex presidente, ma ancora proprietario, Zamparini. Domenica alle 18:00 i rosa affronteranno in trasferta l’Udinese.

FULIGNATI 4,5
Mette lo zampino su tutti i gol e non trasmette mai sicurezza alla squadra. Dalla sua il fatto che l’ultima e unica partita ufficiale della stagione risalga a novembre.

MORGANELLA 5-
Si fa beffare da un semplice taglio in occasione del gol di El Sharaawy e soffre per tutta la partita i mobili attaccanti giallorossi. In avanti si fa vedere per un tiro potente ma centrale e nulla più.

CIONEK 5,5
Qualche buon intervento ma troppo poco per raggiungere la sufficienza.

ANDELKOVIC 5
Lascia sempre troppo spazio alle punte giallorosse che prima sfiorano il gol con Rudiger, libero di colpire nell’area piccola, e poi con Dzeko che non fallisce l’occasione per il raddoppio superando lo sloveno con un semplice stop di petto.

ALEESAMI 5
Tanta corsa ma poca concretezza per il norvegese che sul finale si lascia sfuggire Bruno Peres per il 3-0 definitivo.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. VitoChimenti - 4 anni fa

    Ancora una volta un 4,5 al portiere contro il 6 della Gazzetta. Io credo che questi voti cosi’ bassi esprimano piu’ le frustrazioni di un tifoso che il parere di un commentatore qualificato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sandro - 4 anni fa

    Signori miei, ma cosa ci siamo messi in testa, con l’arrivo di questo pseudo presidente, il Palermo come d’incanto diventava squadra, questi giocatori, erano sono e saranno sempre scarsi e completamente inadatti alla serie A,l’ultima mandrakata del mercenario, ha immolato questo “povero” baccaglini per la sua causa, sperando con cio che i tifosi abbocchino all’amo, questo “Carneade” tutto sa tranne che di presidente, credo che le sceneggiate napoletane siano di gran lunga migliori di questa sceneggiata zampariniana.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy