ZAMPARINI:”Calciopoli dato troppa indipendenza”

“In questo paese, lItalia che sta naufragando, ci sono i poteri e ci raccontano le storie, le balle. Così anche nel calcio. Dopo Calciopoli si è dato al settore arbitrale indipendenza.

“In questo paese, lItalia che sta naufragando, ci sono i poteri e ci raccontano le storie, le balle. Così anche nel calcio. Dopo Calciopoli si è dato al settore arbitrale indipendenza completa da qualsiasi controllo. Loro rispondono solo a Nicchi, non più alla Lega o alla Federazione. Non è possibile che non ci siano dei controlli. Sono così potenti che sono infastiditi da ogni critica. Larbitraggio deve essere un servizio non un potere. Il calcio è lo specchio del nostro paese”. Lo ha detto al Processo di Biscardi il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, commentando gli errori di Gava nel corso di Siena-Palermo. “In Lega Calcio – ha detto Zamparini nelle parole raccolte da Mediagol.it – mi sento come Don Chisciotte. Tutti pensano solo ai propri interessi. Io cerco di fare una critica costruttiva, c’è qualcosa che non va, dobbiamo farla vedere. Dobbiamo sederci attorno a un tavolo. Ripeto, gli arbitri devono essere un servizio e non un potere. E’ un problema grossissimo, lo specchio del nostro paese”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy