Viterbese-Palermo, rosanero a caccia di punti e riscatto: la ricetta di Boscaglia per battere i laziali

I rosanero cercano il riscatto: alle 12.30 allo Stadio “Enrico Rocchi” Viterbese-Palermo

Il Palermo cerca il riscatto.

Alle ore 12.30, allo Stadio “Enrico Rocchi”, i rosanero sfideranno la Viterbese per la gara valida per la ventisettesima giornata del campionato di Serie C-Girone C, l’ottava del girone di ritorno. Dopo l’amara sconfitta casalinga contro il Catanzaro, la compagine siciliana torna in campo con l’obiettivo di evitare un ennesimo passo falso.

Sarà un match di fondamentale importanza in ottica play-off. I rosanero occupano attualmente il nono posto della classifica a quota 33 punti, mentre i laziali – al dodicesimo posto – hanno conquistato fin qui 29 punti: “Non c’è paura, calcisticamente non esiste. Ci deve essere sempre il solito senso del pericolo. Sarà una partita importante per la classifica e per dare continuità, rientreranno un pò di giocatori e dobbiamo gestire la partita con tranquillità e serenità. La paura ti fa anche sentir vivo, ma da qui bisogna raggiungere quel senso del pericoloso per alzare la concentrazione e l’attenzione. Sono passati quasi tre mesi dalla sfida contro i laziali, da quella partita noi siamo cambiati anche se bisogna sempre guardare il momento degli avversari. Hanno fatto dei buoni risultati e stanno attraversando un ottimo momento. Catanzaro? A livello psicologico non è stata una batosta, perdi per un episodio e quindi non abbiamo fatto fatica mentalmente. Quattro trasferte nelle prossime cinque gare? È normale che non possiamo snaturarci più di tanto, ma dobbiamo pensare a risultato e classifica senza perdere la nostra fisionomia. In un campionato devono coincidere tante cose: dalla grinta, al momento in cui si deve anche gettare la palla in tribuna”,  ha dichiarato Roberto Boscaglia nel corso della consueta conferenza stampa pre-gara.

palermo

Al cospetto degli uomini di Roberto Taurino – che nel 2021 hanno trasformato il loro stadio in un vero e proprio fortino – Boscaglia e il suo staff dovranno fare a meno di Valente, Doda, PalazziSaraniti, Corrado e Kanoute, non convocato per motivi disciplinari. Recuperato, invece, Moses Odjer, il centrocampista ex Trapani torna a disposizione dopo il problema al ginocchio che lo ha costretto ai box nelle ultime giornate: “Odjer rientra, mentre Valente speriamo torni a disposizione per la prossima gara. Il rientro di Almici è importante per noi, tecnicamente ci dà qualcosa in più anche in fase offensiva, chi lo ha sostituito ha fatto bene. Un calciatore di grande spessore e sul quale ci si appoggia tanto, è davvero tanto importante per questa categoria. Odjer e De Rose, chi vertice basso? De Rose ha sempre fatto questo ruolo, mentre Odjer ha sempre fatto la mezzala. Accardi a sinistra? Ci sarà qualche spia dato che ci alleniamo a porte chiuse. Lucca? Ha un carattere forte e diverso rispetto a qualche altro giovane e quindi non sente questa pressione. Santana? È arruolabile. Floriano sta bene, sulle punizioni da calciare dipende dalla posizione e quindi decidono i ragazzi in campo. Saraniti? Due giornate sono tante, il ragazzo è molto tranquillo. Un peccato che salti il derby, ma è una persona adulta e saprà certamente reagire”, ha concluso il tecnico rosanero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy