Verona-Brescia, Corini: “Amareggiati dalla gara con l’Inter ma pronti a fare risultato. Domani un bivio? Ecco cosa penso”

Parla Eugenio Corini, allenatore del Brescia, alla vigilia della sfida contro il Verona

Brescia

Un Brescia in cerca di riscatto se la vedrà, nella giornata di domani, contro il Verona, reduce dal buon successo contro il Parma.

Il tecnico delle rondinelle, Eugenio Corini, si è espresso in conferenza stampa, presentando la sfida di campionato contro la formazione guidata da Ivan Juric: “Ho deciso come approcciare la sfida, andiamo a rapportarci contro una squadra che sta bene, faccio i miei complimenti a Juric. Ci sono tanti significati in questa partita. I punti sono sempre un imperativo, poi all’interno di una partita ci sono tante letture. La ricerca è quella di fare una prestazione di un certo tipo. Gara di domani un bivio? In un campionato ci sono tante partite, non cambio pensiero. Le prestazioni devono essere accompagnate da un risultato. Mediaticamente le cose vengono lette in maniera diversa“-ha continuato Corini, commentando i continui rumor su un suo possibile esonero.

Rimane tanta amarezza per la sconfitta rimediata contro l’Inter, nonostante l’eccellente prestazione: “Come stiamo dopo la partita con i nerazzurri? C’è amarezza, ma rimane una prestazione di grande livello. Bisogna capire cosa si può fare in più, noi abbiamo lavorato su questo. Dobbiamo capire come finalizzare e come difendere. Le prestazioni, accompagnate da miglioramenti, possono trasformarsi in risultati.”

Infine Corini ha detto la sua in merito alla situazione del proprio portiere Jesse Joronen e della punta Mario Balotelli: “Joronen? L’ho convocato, valuteremo in queste ore se sarà tutto ok oppure no. Balotelli? Anche sui corner cerco di sfruttare la sua fisicità. Sta lavorando bene, il minutaggio gli sta dando consapevolezza“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy