Venezia, un inizio altalenante: brilla soltanto Fiordilino. L’ex Palermo…

Venezia, un inizio altalenante: brilla soltanto Fiordilino. L’ex Palermo…

Il Venezia non ha ancora trovato una striscia di risultati positivi in questo inizio di stagione di Serie B, ma Luca Fiordilino sembra essere una certezza tra le fila di Alessio Dionisi

Per un Venezia altalenante in questo inizio stagione, c’è un giocatore in mezzo al campo sempre costante nel rendimento, con visione di gioco ma anche spirito di sacrificio

L’edizione odierna de ‘La Nuova di Venezia e Mestre’ descrive con queste parole Luca Fiordilino, centrocampista approdato a Venezia dopo la disfatta del Palermo. Un innesto giovane ma di qualità, che in questo inizio di stagione in Serie B ha brillato più di altri ritagliandosi un posto d’onore alla corte di Alessio Dionisi. Una sconfitta con la Cremonese, una vittoria a Trapani, un’altra sconfitta contro il Chievo: risultati altalenanti, ma il giocatore palermitano finisce sempre tra i migliori: “È entrato bene nello scacchiere arancioneroverde, anche sabato, contro i gialloblù di Michele Marcolini, ha dimostrato tutte le sue doti”, racconta il noto quotidiano.

Sabato, a compromettere il match contro il Chievo (terminato con il risultato di 0-2 a favore dei gialloblù) è senza dubbio stata l’espulsione al 5’ di Aramu. La differenza numerica, tuttavia, a tratti non si è neanche sentita, come ha spiegato Luca Fiordilino stesso: “Dopo l’espulsione di Aramu — ha detto ripensando agli episodi della sfida  — abbiamo reagito bene, tenendo il possesso della palla nonostante fossimo in inferiorità numerica. Dopo essere finiti in dieci, c’è stata quell’occasione di Zuculini per andare in vantaggio e poi ne abbiamo avute delle altre. Abbiamo giocato bene anche l’altro ieri. Ce la siamo sempre giocata, peccato aver preso il 2-0 che ci ha tagliato le gambe. Nonostante fossimo sotto, abbiamo avuto la forza di ripartire e di aggredirli sino alla fine. Il nostro allenatore ci aveva chiesto di continaure a giocare come avevamo fatto nel primo tempo ma è arrivato lo 2-0 a complicare tutto, anche se abbiamo lottato fino all’ ultimo. Per come la vedo, la prestazione è stata importante”.

Gli arancioneroverdi tenteranno di trovare risultati più rassicuranti nei prossimi impegni, che tuttavia sulla carta non appaiono semplici. La squadra di Alessio Dionisi affronterà prima il Frosinone e poi la Virtus Entella: “Il nostro obiettivo è fare sempre bene — continua Fiordilinoe andremo in casa di Frosinone ed Entella (adesso a punteggio pieno ndr) a testa alta, per giocarcela come sempre. Sappiamo di dover lavorare molto e dobbiamo migliorare. In queste prime due partite in casa non siamo riusciti a ottenere punti, ma di fronte avevamo la Cremonese e il Chievo, grandi pretendenti per la promozione. E abbiamo sempre fatto la nostra partita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy