Venezia, avvio complicato per Pomini: “Adesso sto bene, Lezzerini e Bertinato top. Maltempo? Pronti a dare una mano”

“Se sono qui al Venezia, è perché la voglia di giocare è rimasta, altrimenti avrei deciso di fare altro”

Inizio di stagione complicato.

I primi mesi con la maglia del Venezia non sono stati sicuramente semplici per Alberto Pomini, che ha dovuto fare i conti con due infortuni: il primo al ginocchio nel precampionato, il secondo al gomito, nella viglia della trasferta di Frosinone. L’ex portiere del Palermo, arrivato in laguna questa estate per far da chioccia a Luca Lezzerini e a Bruno Bertinato, è tornato tra i convocato dopo due mesi di assenza: “Ho avuto qualche contrattempo in questi primi mesi, ma sono sempre stato partecipe di quello che stanno facendo i miei compagni, anche se va decisamente meglio adesso che non ho più problemi“.

Lupo: “Pomini e Fiordilino a Venezia? Ecco come è andata. C’è ancora chi mi prende in giro per Zamparini…”

Pomini sa bene qual è il suo ruolo all’interno del gruppo, il suo aperto è fondamentale per far cresce al meglio i suoi compagni di reparto: “Se sono qui al Venezia, è perché la voglia di giocare è rimasta, altrimenti avrei deciso di fare altro. So quale è il mio ruolo da quando sono arrivato: Lezzerini sta disputando un campionato straordinario, Bertinato è un ragazzo che ha potenzialità incredibili e glielo ricordo tutti i giorni. Il mio compito è quello di lavorare al massimo sempre con il sorriso, ma cercando di avere la possibilità di giocare. Le qualità di Lezzerini non si scoprono sicuramente adesso, negli anni scorsi non ha giocato solo perché davanti aveva prima Audero e poi Vicario, spero che anche lui faccia lo stesso percorso. Sono contento che i miei compagni stiano facendo bene, tra portieri c’è sempre un affetto particolare perché siamo solidali con il ruolo che abbiamo“.

Il Venezia, al rientro dopo la sosta, affronterà l’Empoli in trasferta: “Il campionato di Serie B è sempre stato complicato, quest’anno il livello si è alzato, basta vedere la classifica dove in 5­6 punti sono racchiuse la maggior parte delle squadre – ha sottolineato Pomini –. È un campionato difficile e impegnativo, i veri valori emergeranno verso la fine. Guardare la classifica in questo momento, non ha senso. Noi siamo contenti del percorso fatto finora, il nostro cammino è più che positivo, adesso dobbiamo andare avanti cercando di limare i nostri errori“.

VIDEO Palermo, parla Fabio Lupo: “Fallimento determinato da gestione sbagliata del club. Pomini e Fiordilino…”

Infine, Pomini ha parlato dei recenti problemi causati dal maltempo a Venezia: “Noi rappresentiamo una delle città più belle del mondo, ho visto quanto accaduto, mi viene da mettere una mano sul cuore e rivolgere un pensiero tutte le persone che hanno bisogno. Se fosse necessario, saremmo pronti anche noi a dare una mano – ha concluso il portiere -. In noi veneti, oltre a esserci tanto cuore, c’è anche tanta voglia di fare e di risollevarsi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy