Udinese, parla Jajalo: “Felice di essere qui, una società sana. Nestorovski? Su Ilija vi dico che…”

Udinese, parla Jajalo: “Felice di essere qui, una società sana. Nestorovski? Su Ilija vi dico che…”

Le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa da Mato Jajalo: dopo la fine del contratto che lo legava al Palermo, il classe ’88 ha scelto di approdare all’Udinese

Lo scorso 11 giugno l’ufficialità: Mato Jajalo è un nuovo giocatore dell’Udinese.

L’esperto centrocampista originario di Jajce, reduce da un’ottima stagione in Serie B disputata con la maglia del Palermo, poco più di un mese fa ha firmato il contratto che lo legherà alla società della famiglia Pozzo fino al 30 giugno 2022.

Intervenuto in conferenza stampa nella giornata di oggi, il classe ’88 – che ha lasciato il capoluogo siciliano dopo quattro lunghi anni – ha spiegato i motivi che lo hanno convinto a scegliere di sposare la causa bianconera. Di seguito, le sue dichiarazioni.

“L’offerta dell’Udinese è stata la prima che ho ricevuto e anche l’ultima perché ho subito detto sì. Una spinta me l’ha data anche il fatto che qui ci fosse mister Tudor che non conosco personalmente, ma so che in passato mi ha cercato. Il mio ruolo? Non ho preferenze, facciamo quello che dice il mister, poi dipende dalla partita e dall’avversario che di volta in volta si affronta”, sono state le sue parole.

In quel di Udine, Jajalo ha ritrovato una vecchia conoscenza: Ilija Nestorovski. In seguito alla mancata iscrizione del Palermo al prossimo campionato cadetto ed il conseguente fallimento, infatti, tutti i tesserati sono stati ufficialmente liberati dalla Figc dai loro vincoli contrattuali. E l’attaccante macedone ha firmato un accordo che lo legherà al club friulano per i prossimi tre anni (con opzione per il quarto).

“Nestorovski? “Lo conoscete tutti, lo avete visto anche giocare in Serie A. E’ uno degli attaccanti più forti con cui ho mai giocato, ha mostrato e farà vedere sul campo le sue qualità. Ho visto una squadra forte, ora dobbiamo continuare a lavorare, abbiamo tempo per prepararci al meglio e dare di più. L’Udinese è una società sana, organizzata e sono contento di farne parte”, ha concluso l’ormai ex numero 8 rosanero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy