Turris-Palermo, i rosanero vincono e convincono: Boscaglia si gode il trionfo e chiede continuità

Il Palermo di Roberto Boscaglia vince e convince a Torre del Greco

Uno a due. E’ questo il risultato finale maturato ieri pomeriggio allo Stadio “Amedeo Liguori“.

Due vittorie in cinque giorni per il Palermo, che a Torre del Greco ha conquistato altri tre punti pesanti in chiave play-off. Il faccia a faccia contro la Turris, che nel girone d’andata aveva beffato i rosanero a pochi minuti dal triplice fischio, ha dunque ridato slancio e morale ad una squadra in cerca di continuità: “Un passo in avanti in generale, sono tre punti importanti che ci danno fiducia e fanno anche crescere l’autostima. Partita dominata per circa 30 minuti facendo gol e creando occasioni, prendere gol a 1 secondo dalla fine del primo tempo poteva destabilizzarci. Ai ragazzi ho detto di far finta di non aver subito il gol, la squadra mi è piaciuta nonostante la Turris abbia mostrato tanta rabbia nel corso della ripresa”, ha dichiarato Roberto Boscaglia nel corso della consueta conferenza stampa post-gara.

palermo

Lorenzo Lucca è sempre più decisivo. L’attaccante classe 2000, autore di una doppietta vincente, è arrivato a quota 10 gol in campionato: “È troppo facile parlare di lui oggi, per due motivi: primo perchè il ragazzo deve giocare libero e poi perchè dietro lui ci sono anche altri ragazzi importanti che danno sempre il massimo. I numeri e il modo di giocare del ragazzo sono chiari. Valente? Ha avuto un risentimento muscolare a 1 minuto dal termine del primo tempo, gli abbiamo chiesto di resistere per non spendere uno slot. Gol errore di Pelagotti? Alberto è il nostro portiere titolare ed è un giocatore importante per noi sia in campo che fuori, è un ottimo portiere e a volte può capitare un momento un pò così. Ha la fiducia dello staff tecnico e dei compagni di squadra, non abbiamo pensato che il gol avversario potesse essere stato un suo errore. Sono arrivati al tiro troppo facilmente”, ha proseguito il tecnico rosanero.

Una prestazione convincente quella offerta dalla formazione di Boscaglia, che adesso spera di non interrompere questa scia virtuosa: “Dobbiamo avere coraggio in tutte le situazioni non solo quando stiamo vincendo. Dobbiamo essere consapevoli che le partite le possiamo ribaltare perché abbiamo forza, il sacrificio di oggi mi è piaciuto tantissimo. Sono orgoglioso per l’impegno di tutti soprattutto di quei calciatori che hanno giocato fuori ruolo, preferisco non fare nomi. Nell’emergenza e nella necessità tutti dobbiamo dare una mano, bisogna aiutare la squadra. Ambizioni? Non dobbiamo commettere l’errore di guardare a lungo termine, non possiamo permettercelo perchè dobbiamo concentrarci partita dopo partita. Abbiamo la possibilità oggi di essere più sereni dal punto di vista della classifica, dobbiamo pensare al prossimo match senza proiettarci alle gare contro Catania e Viterbese”, ha concluso l’ex coach del Trapani.

Testa, dunque, al prossimo impegno ufficiale: domenica 21 febbraio, alle ore 12.30, il Palermo sfiderà al “Renzo Barbera” il Catanzaro. Gara valevole per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie C-Girone C, la settima del girone di ritorno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy