Torino-Milan, Donnarumma: “Ieri abbiamo svoltato, dobbiamo seguire Giampaolo. Il primo gol…”

Torino-Milan, Donnarumma: “Ieri abbiamo svoltato, dobbiamo seguire Giampaolo. Il primo gol…”

Il portiere rossonero commenta il ko contro il Toro: “Quella di ieri è una sconfitta che brucia, dopo una gara del genere perdere è davvero incredibile”

Quella di ieri è una sconfitta che brucia, dopo una gara del genere perdere è davvero incredibile. Oggi è una giornata buia, ho fatto fatica a dormire ma ora dobbiamo ripartire perché ieri ho visto la squadra giocare bene. Dispiace per tutti, anche per i tifosi, ma dobbiamo seguire il mister. Abbiamo grandi idee di gioco, dobbiamo seguire Giampaolo

Questo il pensiero di Gianluigi Donnarumma, portiere del club rossonero, che ha commentato (ai microfoni di Sky Sport) il ko subito dal Milan in trasferta contro il Torino per 2-1, sottolineando comunque la buona prestazione offerta dalla squadra di mister Marco Giampaolo e i punti dai quali ripartire per il futuro. Di seguito le dichiarazioni rilasciate dall’estremo difensore del Diavolo su questi ed altri temi.

Perché avete perso?
Per quei quattro minuti e per qualche imperfezione. Dopo il primo gol subito ci siamo disuniti e dobbiamo migliorare, perché se dopo il pari torniamo a giocare la palla e restiamo compatti quella gara la portiamo a casa“.

Ieri per la prima volta s’è visto un bel Milan.
E’ questa la direzione. Dobbiamo continuare a lavorare senza mollare di una virgola, ieri s’è visto fino al primo gol del Toro un gran bel Milan. Dobbiamo seguire il mister, questa è la strada giusta“.

Siete totalmente con Giampaolo?
Il mister è un grande allenatore, dispiace perché ieri abbiamo disputato una grande partita e non meritavamo di perdere. Siamo tutti con lui, è chiaro che all’inizio si fa un po’ di fatica con nuove idee e nuovi giocatori ma dobbiamo continuare a seguirlo“.

Potete svoltare da un momento all’altro?
Ieri abbiamo svoltato, abbiamo tenuto il pallino del gioco dall’inizio. Ci sarà la partita dell’ulteriore svolta che ci farà cambiare la stagione“.

Qualche critica sul primo gol.
Da me è giusto aspettarsi tanti ed è giusto che ci siano critiche quando devono esserci. Ho le spalle larghe per andare avanti e continuare a lavorare come sempre fatto“.

Oggi sei l’idolo del tifo rossonero.
Dopo stagioni difficili devo ringraziare i tifosi che mi sono stati sempre vicini e continuano a farlo, questo mi aiuta davvero tanto. Dico loro di starci vicini in questi periodi, so che è difficile ed è normale che ci sia la critica, ma chiedo loro di supportarci perché stiamo facendo un grande lavoro e so che svolteremo“.

Perché credere in questo Milan?
Bisogna crederci perché siamo un grande gruppo, lavoriamo bene e abbiamo un grande allenatore. Si fa fatica all’inizio, è normale, ma abbiamo davvero grandi idee e un grande tecnico. Lo seguiremo fino alla fine“.

Che gara ti aspetti contro la Fiorentina?
Mi aspetto una partita di carattere, dobbiamo essere aggressivi fin dall’inizio e fare la partita come accaduto ieri. Mi aspetto una grande partita e una grande mano anche dai nostri tifosi. Sono sicuro che disputeremo un grande match“.

Il Milan può arrivare in Champions?
Ci credo, è il nostro obiettivo e dobbiamo fare di tutto per arrivarci. Il Milan merita di stare lì, siamo una squadra con tanta fame di arrivare e dobbiamo crederci tutti insieme“.

(VIDEO Torino-Milan, le pagelle rossonere: Bennacer non basta, Donnarumma alza bandiera bianca. Piatek…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy