Superlega, Capello: “Florentino Perez? Dico la mia. Tutto è iniziato con Neymar”

Le dichiarazioni di Fabio Capello

mourinho

Parola a Fabio Capello.

Real Madrid-Chelsea, Tuchel: “Ecco cosa servirà. Superlega e nuova Champions League? Vi dico la mia”

L’ex allenatore del Milan – nel pre partita di Real Madrid-Chelsea – ha analizzato a Sky Sport la questione Superlega: “Secondo me Perez è una figura carismatica e non vuole mai far vedere di aver sbagliato. Anche quando sbagliava con i giocatori non voleva mai ammettere di aver sbagliato. Ma questa volta l’errore è stato grave. L’errore è di comunicazione, anche a mezzanotte per dire della Superlega. Questo gli si ritorce contro. Ma lui pensa di riuscire a salvare tutto, di salvare il progetto che aveva insieme ad Agnelli“.

Superlega
Julen Lopetegui Announced As New Real Madrid Manager

“Ai tempi, quando ero io al Real, dai problemi finanziari lo salvò la gente di Madrid. Questa volta non so come potranno salvarsi. La Superlega era stata un’idea di Berlusconi nell’1988. Non pensava di poter uscire subito alla CL, lui diceva di voler vedere a San Siro le squadre più importanti. Allora c’era la cortina di ferro. Secondo me tutto è cominciato quando il PSG ha acquistato Neymar pagando la clausola di 250 mln dal Barcellona. Da lì gli acquisti di Griezmann, Dembele e Coutinho da parte del Barcellona. E poi Mbappé pagato 185 mln. Lo stesso vale per il Real che ha fatto acquisti incredibili. Ora le casse sono vuote e non so come ne verranno fuori. Nel momento in cui è stata pagata quella clausola sono aumentati tutti gli ingaggi dei giocatori e la cosa non è più sostenibile. Leggevo che vuole comprare Mbappé o Neymar ma con quali soldi? E i debiti?”, ha concluso Fabio Capello.

LIVE Champions League, Real Madrid-Chelsea: la semifinale d’andata, segui la diretta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy