Super League, i club fondatori avviano azioni legali contro UEFA e Fifa: “Non ostacolateci”

I 12 club che daranno via alla Superlega hanno reso noto a FIFA e UEFA di stare intraprendendo azioni legali per difendere il lancio della nuova competizione

super league

Nella notte è nata la Superlega, nuovo consorzio formato da 12 club dei principali campionati del Vecchio Continente, tra cui Juventus, Inter e Milan, per l’Italia. L’obiettivo delle società è quello di creare una nuova competizione sovranazionale alternativa alla Champions League. Non si è fatta attendere la risposta della FIFA, che ha rilasciato una dichiarazione di emergenza dopo quanto accaduto, esprimendo la sua “disapprovazione per un campionato separatista europeo chiuso al di fuori delle strutture calcistiche internazionali”. 

Questa mattina è arrivata la controrisposta dei 12 club che, come riportato dall’agenzia “Associated Press”, hanno informato FIFA e UEFA – tramite una lettera inviata ai presidenti Gianni Infantino e Aleksandr Ceferin – di stare intraprendendo azioni legali per impedire alle due organizzazioni di ostacolare il lancio della nuova competizione. 

Siamo preoccupati che la FIFA e la UEFA possano rispondere a questa lettera di invito cercando di prendere misure punitive per escludere qualsiasi club o giocatore partecipante dalle rispettive competizioni. Questo ci costringe a prendere provvedimenti per proteggerci da una tale reazione avversa, che non solo metterebbe a repentaglio l’impegno finanziario, ma sarebbe notevolmente illegale. Per questo motivo, SLCo (Super League Company) ha presentato istanza presso i tribunali competenti per garantire l’istituzione e il regolare svolgimento della competizione in conformità con le leggi applicabili”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy