Spal-Lecce, Semplici: “Momento negativo, ma gli infortuni hanno pesato. Gruppo? Ha dei valori e verranno fuori”

Spal-Lecce, Semplici: “Momento negativo, ma gli infortuni hanno pesato. Gruppo? Ha dei valori e verranno fuori”

Le dichiarazioni del tecnico della Spal, Leonardo Semplici, al termine della gara contro la neopromossa Lecce

Spal

Ko interno per la Spal.

I biancazzurri crollano in casa contro il Lecce di Eugenio Corini, impostosi con il risultato di 3-1 grazie alla doppietta di Mancosu e alla rete di Calderoni. Si tratta della seconda sconfitta consecutiva per i ferraresi, rimasti inchiodati al penultimo posto in classifica a quota tre punti. Intervenuto al triplice fischio, il tecnico Leonardo Semplici, ha commentato il brutto ko rimediato dalla sua squadra nella quinta giornata di Serie A ai microfoni di “DAZN”.

“Prevale il dispiacere, sapevamo di dover attraversare un’annata difficile, dove l’obiettivo che vogliamo ottenere passa attraverso un percorso. Gli infortuni stanno mettendo in difficoltà alcune scelte, ma noi dobbiamo fare ammenda perché se perdi la gara facendo due rigori, riesci a pareggiarla… Se dai questi vantaggi diventa difficile fare la gara in una certa maniera. Dispiace perché dopo il pari potevamo fare meglio, poi c’è stato subito l’autogol. Oltre agli errori c’è la sfortuna, dobbiamo lavorare e non demoralizzarci. Bisogna tirare fuori qualcosa in più, dall’allenatore ai giocatori. Questa è la nostra realtà, sta solo a noi poterla migliorare. Quando giochi con una squadra che ha il tuo stesso obiettivo puoi demoralizzarti. Non bisogna abbattersi, dobbiamo analizzare gli errori e lavorare con il desiderio di migliorarsi. Sono convinto anche se il momento è particolare che riusciremo a raggiungere l’obiettivo. Mi auguro che questa gara non lasci una ferita, ho cercato di tirare subito su i ragazzi, può entrare quell’ansia che non deve entrare in una squadra come la nostra. Dovremo essere abituati a questa tensione, bisogna essere più capaci in alcune situazioni e migliorare tutto l’impianto, e la serenità quando siamo in possesso palla. Eravamo abituati bene con Lazzari e Fares. Uno l’abbiamo ceduto, l’altro è infortunato. Con Reca e Di Francesco non siamo andati male, poi con due rigori e un autogol diventa difficile reagire. Un altro esterno sul mercato? Non ne voglio parlare il gruppo ha valori e sono convinto verranno fuori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy