SPAL-Genoa, Semplici carica i suoi: “La classifica non ci preoccupa, conquisteremo punti importanti”

SPAL-Genoa, Semplici carica i suoi: “La classifica non ci preoccupa, conquisteremo punti importanti”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico degli estensi, Leonardo Semplici, al termine di SPAL-Genoa, match valido per la 13a giornata del campionato di Serie A

Spal

Un punto a testa per SPAL Genoa nel monday night della tredicesima giornata del campionato di Serie A.

Il match del ‘Mazza’ è terminato con il risultato di 1-1, in rete Petagna dagli undici metri al 55′ e Sturaro due minuti dopo. Le due compagini, nonostante il punto conquistato, restano in zona retrocessione davanti soltanto al fanalino di coda Brescia.

Serie A, SPAL-Genoa 1-1: un pareggio che non serve a nessuno, esordio con gol per Sturaro

Il tecnico degli estensi Leonardo Semplici, intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine del match, ha commentato la prestazione dei suoi: “Eravamo in emergenza in difesa, abbiamo giocato a 4 ed è andata discretamente bene fino al gol. Abbiamo creato situazioni importanti. Il Genoa è una squadra di valore. I ragazzi hanno giocato per come l’avevamo preparata, dispiace aver subito gol neanche un minuto dopo il vantaggio. Abbiamo accusato il colpo, la squadra si è disunita tanto che abbiamo rischiato di prendere anche il secondo gol. Non deve succedere, dobbiamo essere più bravi a difendere il risultato. Spero che il periodo sfortunato sia finito. Infortuni, rigori contro, gol all’ultimo secondo, abbiamo pagato tanto in questo avvio di stagione. Oggi era un’occasione importante per allontanarsi dalla zona bassa della classifica e raccogliere una buona prestazione, non ci siamo riusciti ma andiamo avanti. Pensiamo positivo, possiamo riportare i momenti negativi a nostro favore. La squadra deve lottare per conquistare l’obiettivo. Noi riusciamo spesso ad arrivare in area con diversi giocatori, ma sbagliamo tanto. Dobbiamo migliorare, anche nelle palle inattive. Serve lavorare per guadagnare qualità. L’anno scorso eravamo la squadra che segnava di più di testa, quest’anno non ne abbiamo fatto uno. Non ci facciamo toccare dalla classifica, il campionato è lungo e ci sono tanti punti in palio. Dobbiamo iniziare a conquistarli. Bisogna migliorare tanti aspetti, soprattutto nella fase di non possesso. Dobbiamo subire meno e creare meno situazioni di vantaggio per gli avversari. Molti giocatori compiono errori singoli, magari perché vengono da altri campionati e non si sono ancora adattati. Dobbiamo essere più concreti e affamati, serve dimenticare quanto fatto lo scorso anno e pensare ad oggi. Crediamo nelle qualità di questi ragazzi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy