Sky, niente rimborsi agli abbonati dopo lo stop per il Covid-19: 2 milioni di multa dall’Antitrust

L’Antitrust ha sanzionato l’emittente satellitare per “pratiche commerciali scorrette” nell’ambito dei pacchetti ‘Sky Calcio’ e ‘Sky Sport’

sky

Multa di 2 milioni per Sky.

Niente rimborsi o rimodulazioni per i clienti titolari dei pacchetti di abbonamento Pay tv Sky Calcio e Sky Sport, dopo la sospensione della gare avvenuta la scorsa primavera a causa dell’emergenza da Covid-19. Questo il motivo che avrebbe spinto l’Antitrust a irrogare a Sky sanzioni per 2 milioni. 

A riportarlo è “La Gazzetta dello Sport”, secondo cui, a finire sotto la lente d’ingrandimento, sarebbero state tre pratiche commerciali ritenute scorrette nei confronti dei clienti titolari dei pacchetti di abbonamento pay tv Sky Calcio e Sky Sport.

Sky infatti, a fronte dell’emergenza sanitaria e della conseguente sospensione della trasmissione in diretta delle competizioni sportive, non ha riconosciuto la rimodulazione o il rimborso automatico dei canoni mensili dei pacchetti. Ad essere accertata inoltre dall’Antitrust, una seconda pratica commerciale ingannevole inerente ad uno “Sconto Coronavirus” che avrebbe permesso ai clienti di ottenere una riduzione di prezzo sui pacchetti Sky Calcio e Sky Sport una volta aderito. Infine, accertata dall’Antitrust la scorrettezza di una terza pratica commerciale aggressiva in quanto Sky ha imposto ostacoli onerosi e sproporzionati alla fruizione dello “Sconto Coronavirus” da parte dei clienti interessati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy