Siviglia, Lopetegui: “4° posto nelle nostre mani, abbiamo un obiettivo. Salto di qualità? Rispondo così”

Ecco le dichiarazioni del tecnico degli spagnoli

siviglia

La sosta per le nazionali servirà a tutti per recuperare energie.

Caduta in un periodo quanto mai azzeccato, costellato da innumerevoli impegni – nazionali come internazionali – e da periodi di sosta ridotti quasi del tutto all’osso. La pausa per le nazionali sta dando una boccata d’ossigeno a tutti i club europei. Questo lo sa bene anche Julen Lopetegui, tecnico del Siviglia intervenuto proprio in occasione di queste due settimane di stop dai campionati. Intervistato in esclusiva da Cadena Ser, l’ex portiere è stato chiaro sul ruolo cruciale che tale periodo di pausa avrà sul prosieguo della stagione in corso.

VIDEO Valladolid-Siviglia, Lopetegui non ci crede: “Gol di Bono? Io neanche in allenamento”

Ecco le sue parole: “Sicuramente possiamo recuperare energie, recuperare giocatori e allenarci un po ‘su aspetti su cui non abbiamo potuto lavorare durante l’anno. Noi cercheremo di approfittarne. Succede velocemente e in questo momento siamo nella dinamica della competizione. Cercheremo di approfittarne sul lato positivo e incrociare le dita, dato che sono sette i giocatori che superano. Ora le squadre giocano tre partite e non due come prima. 

Lopetegui ha poi parlato del distacco di ben dieci lunghezze sul quinto posto della classifica, occupato attualmente dalla Real Sociedad: “Dieci punti di distacco? Non c’è nulla di definitivo. In due partite si vedono le cose in modo diverso. Abbiamo un calendario complesso. Dobbiamo lavorare per prepararci. È molto complesso arrivare quarti. Mancano molti punti. Non è prudente, questo discorso lo è. richiesto. Abbiamo una sfumatura importante ed è che abbiamo giocato molte più partite dei nostri avversari in molto meno tempo. I ragazzi sono lusingati dalla mentalità. Abbiamo avuto una lunga Copa del Rey. Abbiamo avuto la possibilità di qualificarci contro i migliori Barça all’ultimo minuto con un rigore che potrebbe cambiare Abbiamo fatto una bella competizione in Champions League. Non siamo stati inferiori al Dortmund. Abbiamo incontrato un giocatore straordinario (Haaland) che ha segnato quattro gol nel pareggio senza la sua squadra essendo superiore. Insisto, il più resta complicato “.

VIDEO Siviglia-Elche, il gol di tacco di Franco Vazquez: le immagini della magia dell’ex Palermo diventano virali 

Il tecnico del Siviglia ha poi chiosato in merito al decisivo salto di qualità compiuto dalla sua formazione nel corso di questa particolare e anomala annata“Abbiamo già fatto un salto competitivo, ma questo non significa che non ci manchino le cose. Abbiamo tutti margini di miglioramento, senza dubbio. Analizziamo le cose per continuare a crescere. Possiamo sempre migliorare, ma in ogni modo abbiamo siamo stati competitivi e abbiamo cercato di cercare la vittoria, di attaccare tutto quello che potevamo “.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy