Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

L'INTERVISTA

Sforzini-Mediagol: “Bari e Avellino top, ma spero che il Palermo vada in Serie B”

Sforzini-Mediagol: “Bari e Avellino top, ma spero che il Palermo vada in Serie B”

L'intervista esclusiva concessa dall'ex bomber di Palermo, Bari e Avellino, Ferdinando Sforzini, alla redazione di Mediagol.it

⚽️

Cinque gol ed un contributo fondamentale nell'anno dell'esordio del nuovo Palermo targato Mirri e Di Piazza nel campionato di Serie D. Problemi fisici e qualche infortunio di troppo, nonostante le vicissitudini avverse, la stagione in maglia rosanero di Ferdinando Sforzini è stata comunque ricca di soddisfazioni e culminata con la vittoria del torneo nel girone I della compagine guidata da Pergolizzi.  Il bomber classe 1984, ex Bari, Avellino e Grosseto, ha concesso una lunga intervista alla redazione di Mediagol.it.

"Candidate alla promozione diretta nel girone C? Dire Bari sarebbe scontato perchè comunque si parla di una società che ha speso più di tutti e di una piazza importante e blasonate. Anche l'Avellino è tra le favorite, anche lì in Irpinia, più che a Palermo, stanno passando un momento un pò delicato. Io spero sempre che il Palermo possa arrivare primo perchè comunque lo meritano piazza, città e anche presidente Mirri, che in questo momento di grande crisi economica, causa Covid, ha fatto tanti sacrifici. Mi auguro sempre che i rosanero riescano ad emergere e ad imporsi, ma ci sono diverse squadre attrezzate per il salto di categoria, dal Bari all'Avellino, senza dimenticare la Juve Stabia. Questo è un girone molto difficile. Futuro? Se dovessi decidere di appendere gli scarpini al chiodo preferirei un ruolo non da campo, ma direi più dirigenziale. Negli scorsi mesi avevo detto alcuni nomi al mio procuratore e tutti questi calciatori hanno fatto il salto di categoria, principalmente attaccanti. Sarà un caso, ma credo che dopo tanti anni qualcosa impari e riesci a riconoscere le stimmate del talento, specie nel mio ruolo.  Mi piacerebbe venire in vacanza a Palermo, lì ho trovato un pubblico esigente ma che capisce di calcio e non da tutte le parti è così. Vincere un campionato è sempre bello, poi il clima in Sicilia  è fantastico, la gente meravigliosa, quindi prima o poi torno".

tutte le notizie di