Serie C, il Siracusa non si iscrive: “Impossibile far fede agli impegni”. Il comunicato

Serie C, il Siracusa non si iscrive: “Impossibile far fede agli impegni”. Il comunicato

Il Siracusa non si iscriverà al prossimo campionato di Serie C: gli azzurri dicono addio al calcio professionistico

Il Siracusa dice addio al calcio professionistico.

Nei giorni scorsi si era sperato che il club siciliano trovasse gli oltre 600 mila euro necessari a pagare i debiti e quindi garantire l’iscrizione al prossimo campionato di Lega pro, ma ciò non è avvenuto. La squadra guidata da Ezio Raciti era riuscita in questa stagione, nonostante i 7 punti di penalizzazione, ad agguantare la salvezza, posizionandosi al sedicesimo posto della classifica del girone C. Tutti gli sforzi però sono stati vani. L’incubo, infatti, si è ugualmente realizzato: gli azzurri dovranno ripartire dalle serie dilettantistiche. Non è ancora chiaro, tuttavia, in quale categoria il Siracusa riuscirà ad iscriversi.

A comunicarlo è stato quest’oggi il club stesso, attraverso una nota pubblicata sul sito ufficiale, che porta la firma dell’amministratore delegato Nicola Santangelo:
“Il Siracusa non si iscriverà al prossimo campionato di Lega Pro. Non hanno portato a nulla di concreto le varie interlocuzioni dei giorni scorsi con diversi soggetti. La società aveva bisogno di capitali entro il 24 giugno. Obiettivamente era impossibile far fede a tutti gli impegni in scadenza lunedì. Non c’erano più le condizioni per poter andare avanti. Il nostro ringraziamento va a chi ha collaborato con questa società e a chi e’ stato sempre presente allo stadio. Grazie al sindaco di Siracusa, Francesco Italia, all’amministrazione comunale ed al Consiglio comunale per aver provato fino alla fine a dare una mano per salvare il Siracusa Calcio”.

La società siciliana non è l’unica a non avere risposto “presente” in vista della scadenza per le iscrizioni al campionato di terza categoria, fissata per il 24 giugno. Anche l’Albissola, infatti, si è tirata indietro. Ancora in dubbio, invece, Lucchese, Foggia e Arzachena. A prendere il posto del Siracusa ci sarà la Virtus Verona. Non è stato ancora definito il secondo club riammesso, in pole ci sono Fano, Bisceglie e Paganese. Nel frattempo, sono già trentacinque le compagini che al contrario hanno confermato la loro regolare presenza in vista della prossima stagione di Serie C.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy