Serie A, Cassano a tutto tondo: “Scudetto all’Inter, Milan penalizzato. La mia su Pirlo e l’Atalanta”

L’ex attaccannte pugliese commenta la Serie A

Antonio Cassano a 360 gradi.

Il fantasista pugliese che in passato ha vestito le maglie di diversi club di Serie A, ha concesso una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport. Fantantonio, nelle sue dichiarazioni, parla a più riprese dei top club italiani definendo, a modo suo, anche le posizioni nella classifica finale dell’attuale stagione della massima serie: “Lo Scudetto lo vincerà l’Inter. Ha l’organico più forte ed è allenata dal tecnico più bravo del campionato. Un valore aggiunto che si potrà rivelare decisivo. Dubito che il Milan possa continuare al ritmo che ha tenuto fino a poco tempo fa. Valutando la forza complessiva della rosa, i rossoneri sono penalizzati anche dal fatto di essere impegnati in Europa League. Se arriverà nelle prime 4 avrà fatto un capolavoro. L’outsider sarà l’Atalanta, a patto di recuperare al 100 per cento Ilicic. A quel punto sarà un problema per tutti affrontarla e batterla. Ora è un po’ più leggibile. Conte è l’allenatore più bravo. Senza se e senza ma. Pirlo ha delle valide e accattivanti idee, deve fare ancora un po’ di esperienza, ma ha tutte le caratteristiche del predestinato. Inizia la carriera da allenatore e si ritrova a dovere gestire un grande club, dalle alte aspettative. Senza gavetta, si ritrova con la patata bollente in mano. Ronaldo e Lukaku fanno parte di gruppi super. Il Milan a livello di collettivo ha qualcosa di meno e quindi quello che sta facendo Ibra assume ancora maggiore valore. Prima di lui ho conosciuto solo Maldini che a quell’età faceva ancora la differenza“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy