Sassuolo, De Zerbi: “Nessuna preoccupazione per il mercato, ecco a cosa puntiamo. Futuro Sensi? Ho la mia idea”

Sassuolo, De Zerbi: “Nessuna preoccupazione per il mercato, ecco a cosa puntiamo. Futuro Sensi? Ho la mia idea”

Le parole del tecnico neroverde, Roberto De Zerbi, relative ai prossimi obiettivi stagionali

de zerbi

Parola a Roberto De Zerbi.

Si prepara alla prossima stagione Roberto De Zerbi, pronto ad iniziare il suo secondo anno in neroverde dopo avere allontanato le sirene della Roma. L’ex Palermo, intervenuto a margine di un evento organizzato a Reggio Emilia per lanciare l’Europeo Under-21, si è soffermato a parlare di uno degli argomenti più caldi in casa Sassuolo: quello relativo al mercato in entrata e in uscita, e in particolare, sul futuro del giovane talento Stefano Sensi.

“Se rimane siamo contenti tutti. Se non dovesse rimanere saremmo altrettanto contenti perché significa che un nostro calciatore va in un’altra squadra per migliorarsi. Noi puntiamo a far crescere i giocatori e a migliorarli. Saremo felici per Sensi a prescindere. Cercheremo di accompagnare qualche altro giocatore a fare il suo stesso percorso in futuro. Non mi preoccupa il mercato. Quando i giocatori forti vanno via bisogna essere bravi a sostituirli con giocatori altrettanto bravi, magari non ancora pronti come Sensi o Demiral, ma con quelli che hanno il loro stesso potenziale e la stessa prospettiva”.

“Non è stato difficile scegliere il Sassuolo – ha ammesso De Zerbi –  è stato naturale anche dopo i colloqui che ho avuto con la società e con la proprietà. Vogliamo migliorarci e alzare il livello della rosa. Sono contento di stare dove sto. Non è stato né un sacrificio né una scelta particolare. Mi è venuto naturale perché voglio continuare questo percorso coi giocatori che resteranno. Dobbiamo capire dove possiamo migliorarci. Totti? Mi dispiace per lui, sono un tottiano appassionato e lo stimo da sempre. Per quelli super partes come me è triste vederlo andare via da casa sua. Mi ha fatto piacere sentirlo parlare senza filtri e col cuore in mano senza le mezze maschere che si indossano spesso quando si va davanti ai microfoni”.

Chiosa finale sulla prestazione offerta dell’Italia U21 del Ct Gigi Di Biagio, reduce da un’importante vittoria maturata contro la Spagna nella gara di esordio agli Europei Under-21: “Affrontare la Spagna è sempre complicato però noi siamo forti, abbiamo giocatori di alto livello. Poi ho visto una carica particolare forse perché giochiamo in casa. Siamo pronti per giocarcela fino alla fine anche se Germania, Francia e Inghilterra sono squadre molto attrezzate. La qualità va ad annate, i ’97 e ’98 sono tutti pronti o quasi e giocano nei loro club. Questo è un biennio che ci può far gioire”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy