Sampdoria, Ferrero dribbla la questione Palermo: “Vi prego, voglio parlare soltanto di una cosa…”

Sampdoria, Ferrero dribbla la questione Palermo: “Vi prego, voglio parlare soltanto di una cosa…”

Le dichiarazioni rilasciate da Massimo Ferrero in occasione della conferenza stampa di presentazione di Eusebio Di Francesco

Giornata di presentazione in casa Sampdoria.

E’ iniziata ufficialmente questo pomeriggio l’avventura di Eusebio Di Francesco sulla panchina blucerchiata. Il tecnico originario di Pescara, dopo l’addio alla Roma, ha scelto di ripartire da Genova, firmando un contratto che lo legherà ai liguri fino al 30 giugno 2022.

Chi è intervenuto ai microfoni della stampa in occasione della conferenza di presentazione del nuovo allenatore è stato proprio il numero uno della Sampdoria, ovvero Massimo Ferrero, che di recente si è detto pronto a farsi carico del Palermo in caso di Serie D. Un argomento che Ferrero non ha voluto trattare nella giornata di oggi.

“Il signore che è qui alla mia sinistra è noto e vi chiediamo di non fare domande che non riguardano il percorso meraviglioso di Di Francesco. Parliamo di calcio, di questo anno che verrà e della nostra amata Sampdoria. Mi sembra che l’anno scorso la società c’è l’abbia messa tutta, come Giampaolo. Abbiamo fatto un bel campionato. Ora sono felice che ci sia Di Francesco, stiamo mettendo i giocatori giusti con Osti e mi auguro che questo fatto mentale, che quando si arriva a cinquanta punti si ha il freno a mano tirato, si possa sbloccare. Pensiamo partita dopo partita”, sono state le sue parole.

“Praet? E’ un giocatore che piaceva molto a mister Giampaolo. La Samp è una grande famiglia di lavoratori, sportiva e che cerca di dare il massimo, maggiore qualità, sul campo e fuori. Rispondo alla domanda fatta prima a Di Francesco: venire alla Sampdoria non è un passo indietro ma avanti. Qui c’è un signore che ha fatto la Champions, ha valutato la Sampdoria. Lui ha voglia di lavorare e di dare qualcosa. Sono molto orgoglioso perché questo qualcosa lo darà alla Sampdoria. Noi siamo una grande famiglia, ma se vai al Milan è un Ministero come l’Inter. Troverai delle persone che non vedi mai, qui c’è un responsabile che ci mette la faccia tutti i giorni che si chiama Massimo Ferrero, c’è Osti… nelle altre squadre non so”, ha concluso Ferrero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy