Sagramola: “A Palermo è come vivere in Serie A. Tutto su coronavirus, centro sportivo e campo di allenamento”

Sagramola: “A Palermo è come vivere in Serie A. Tutto su coronavirus, centro sportivo e campo di allenamento”

Le parole dell’amministratore delegato rosanero

Il Palermo si proietta alla prossima stagione di Serie C.

L’amministratore delegato del club di viale del Fante, Rinaldo Sagramola, nel corso della diretta sul canale Twitch di gianlucadimarzio.com, ha trattato diversi temi: dal calciomercato all’avventura nel prossimo campionato di Serie C fino alla questione tifosi e centro sportivo.

Il Palermo di oggi deve essere affamato e orgoglioso di rappresentare una città importante come Palermo e di indossare una maglia unica. Una squadra composta da giocatori consapevoli delle responsabilità che si sono assunti venendo qui, ma affamati di risultati. Qui è come vivere in Serie A anche in categorie inferiori, la città spinge e si aspetta di vedere in campo la voglia di battersi e di vincere. Tifosi? L’anno scorso abbiamo giocato davanti a 20mila spettatori che erano un contributo notevole per l’esito delle partite. Il calcio senza pubblico è un sport diverso dal solito, questo vale per il Palermo in particolare. I tifosi avevano riscoperto la voglia di stare vicino alla squadra, l’anno scorso al ritorno da Biancavilla in quanto vittoriosi, c’erano 500 persone ad aspettarci, quasi come la Juventus perché prima, in passato, era anche abituale. Ormai si sentiva la squadra vicina e come espressione del territorio. E’ uno stimolo in pù per chi va in campo. E’ assurdo che al Barbera, con 34mila posti, non possa entrare nemmeno un tifoso su tre, quindi circa 10mila. Posso viaggiare in aereo, ma non posso andare allo stadio. E’ una cosa difficile da comprendere, anzi incomprensibile. Carini? Ho ricevuto le più ampie rassicurazione sulla disponibilità del campo al nostro rientro. Per Torretta, per l’area che abbiamo individuato come ideale per la realizzazione del centro sportivo, stiamo andando avanti e anche ieri abbiamo incontrato chi di dovere. Speriamo di poter iniziare i lavori del centro sportivo nel corso dell’attuale stagione“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy