Roma, Zeman sull’addio di Totti: “Aveva capito che la sua posizione era umiliante. I tifosi giallorossi sanno che…”

Roma, Zeman sull’addio di Totti: “Aveva capito che la sua posizione era umiliante. I tifosi giallorossi sanno che…”

Le dichiarazioni dell’allenatore ceco, Zdenek Zeman, relative all’addio di Totti alla Roma

Il divorzio tra la Roma e Totti continua a fare discutere.

All’indomani della conferenza stampa d’addio di Francesco Totti, in cui la bandiera romanista ha ufficializzato le sue dimissioni da dirigente, un terremoto ha colpito tutto l’ambiente capitolino. Tra le varie figure di spicco del mondo del calcio espressesi sulla decisione presa dall’ex capitalo della Roma, anche l’ex tecnico giallorosso Zdenek Zeman, intervistato ai microfoni di “Sky Sport”.

“La gente di Roma lo sa che Totti non aveva un ruolo e non poteva decidere su niente, che serviva li’ solo per far vedere che era nella dirigenza. A me e a qualcuno non sarebbe bastato e anche lui, dopo due anni, ha capito che era abbastanza umiliante”.

Infine, Zeman, si è inoltre soffermato sul mancato arrivo di Conte: “Conte poteva fare bene. Ma il tutto sarebbe dipeso dalla società e da come avrebbe accontentato totalmente o almeno in parte le sue richieste. Fonseca ha fatto bene con lo Shakhtar, speriamo che faccia bene anche a Roma”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy