Roma, incidente De Sanctis: soccorsi non chiamati e auto sparita, la dinamica dello scontro non è chiara. I dettagli

Una serie di incognite dietro l’incidente stradale di Morgan De Sancitis

Gravissimo incidente per Morgan De Sanctis.

Nella giornata di ieri, l’ex portiere della Roma, oggi direttore sportivo del club giallorosso, è rimasto coinvolto in una carambola stradale in via Cristoforo Colombo. Il classe ’77, trasportato in condizioni serie in all’ospedale Gemelli, dove è stato operato d’urgenza.

L’intervento chirurgico è stato piuttosto lungo e delicato, ma è andato bene: al termine dell’operazione l’ex portiere è stato trasportato in terapia intensiva. Adesso, De Sanctis è fuori pericolo, ma restano da chiarire alcuni dettagli della vicenda. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, infatti, il dirigente del club giallorosso, che stava tornando a casa dal centro sportivo di Trigoria, dopo l’incidente avrebbe inizialmente scelto di recarsi in taxi a Villa Stuart e di non richiedere l’intervento di un’ambulanza, poichè le sue condizioni non erano apparentemente gravi.

Tuttavia, una volta arrivato alla clinica, la situazione sarebbe degenerata a causa di un’emorragia addominale interna. Ragion per cui, i medici hanno dovuto asportargli la milza. Resta da chiarire, però, la dinamica dell’incidente. I vigili, non allertati dal dirigente giallorosso, potrebbero infatti decidere di aprire un’indagine per fare chiarezza, individuare il punto dell’impatto e provare a capire che fine abbia fatto il veicolo di De Sanctis, che secondo il quotidiano romano ‘Leggo’ non sarebbe ancora stato trovato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy