Roma, Gravina vicino a Zaniolo: “Grande amarezza, ma percepita sua determinazione. Europeo? Ci spero”

Le parole del presidente federale, Gabriele Gravina, relative al brutto infortunio rimediato da Nicolò Zaniolo

Gabriele Gravina fa il proprio in bocca al lupo al talento della Roma, Nicolò Zaniolo.

Il mondo del calcio si stringe attorno a Nicolò Zaniolo, infortunatosi in occasione della sfida Roma-Juventus, andata in scena domenica sera allo stadio “Olimpico”. Il giocatore, che ha lasciato il campo al 35° minuto in barella e tra le lacrime, poche ore dopo ha ricevuto la tanto temuta diagnosi: rottura del crociato con lesione del menisco e stagione finita. Tra i tanti ad avere mostrato vicinanza al giovane fantasista giallorosso, anche il presidente federale Gabriele Gravina, espressosi sul brutto infortunio di Zaniolo durante “La politica nel Pallone” – in onda sulle frequenze della “Rai”.

“Ho provato grande amarezza e dispiacere, non solo per il calcio italiano, ma per questo ragazzo. E’ una leggera sospensione, mi auguro, spero di sentirlo e incontrarlo nelle prossime ore, gli mando un grande abbraccio, ma già ho percepito questa sua forte determinazione a rientrare più forte e più deciso di prima. Europei a Rischio? Sarebbe una perdita importante, ma al di là degli aspetti di natura egoistica per la nostra Nazionale, mi dispiace per il ragazzo che ha avuto momenti di difficoltà legati all’Under 21, ma stava dimostrando grandissimo impegno e dedizione per arrivare all’Europeo con esordio a Roma. Mi auguro e spero che i tempi consentano a Mancini di avere a disposizione questo straordinario talento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy