Roma-Ajax, Ten Hag: “Abbiamo imparato dagli errori dell’andata, domani lotteremo fino all’ultimo”

Ecco le parole dell’allenatore degli olandesi

ajax

Pensiamo positivo, domani saremo dei guerrieri.

Roma-Ajax, Fonseca: “Rappresentare l’Italia è motivo d’orgoglio. Siamo concentrati, è decisivo un aspetto”

Queste le parole di Ten Hag, tecnico dell’Ajax intervenuto alla vigilia del match di Europa League contro la Roma. La sfida – valida per il ritorno dei quarti di finale – è di vitale importanza per la formazione olandese, che deve recuperare l’1-2 subito per opera dei giallorossi nella notte dell’Johan Cruijff Arena. Nella canonica conferenza stampa di presentazione alla gara, la guida tecnica dei biancorossi ha spiegato come il confronto dell’andata sia servito molto ai suoi, ripensando anche alla sconfitta maturata ai gironi di Champions League contro un’altra italiana, l’Atalanta.

Roma-Ajax, Stekelenburg: “Nella Capitale nessuna rivincita da prendermi. Match dell’andata? Imparato dai nostri errori”

Ecco le sue parole:“Abbiamo diverse varianti, vedremo domani quali potremmo adottare. Abbiamo imparato dalla gara d’andata, il risultato non è stato dalla nostra parte ma siamo ottimisti, abbiamo lottato arrivando più volte in area, domani faremo altrettanto”. Ribaltare un risultato non sarà semplice ma l’aspetto tattico è chiaro: “Dipenderà dagli spazi che la Roma ci concederà, loro si difenderanno e dovremo adattarci al loro atteggiamento. Il match con l’Atalanta? Contro i nerazzurri ci siamo fatti rimontare, è successo lo stesso con la Roma, dobbiamo migliorare e domani abbiamo l’occasione per farlo. Le squadre italiane sono di grande livello, direi che possiamo definirci alla pari. Assenze? Abbiamo giocatori come Timber, ma non rivelerò in anticipo chi giocherà. Dipenderà dal centrocampo, i giocatori portati qui sono tutti in forma ma c’è anche chi ha giocato meno”.

Covid De Rossi, l’ex Roma dimesso dallo Spallanzani: ecco le ultime sulle sue condizioni

Ten Hag ha poi chiosato in merito al suo futuro sulla panchina dell’Ajax: “L’eliminazione non sarebbe un fallimento, continuerò ad allenare qui anche in caso di eliminazione. Sto benissimo, ho un contratto anche per l’anno prossimo e sto costruendo la squadra per il futuro, siamo pronti per misurarci con grandi avversari anche in Europa. Siamo felicissimi di giocare ogni 3 giorni, la squadra sta bene ed è in forma, siamo in crescendo”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy