Roma, a tutto Zaniolo: “Giocare in Premier League? Rispondo così. Ogni gol bacio la maglia giallorossa. Totti…”

Il talento gioiellino della Roma sta continuando a stregare l’Europa: il classe ’99 sembra però avere le idee molto chiare sul suo futuro…

zaniolo

La fulgida stella di Nicolò Zaniolo brilla anche in Europa.

Il centrocampista della Roma, dopo un avvio complicato, ha finalmente ritrovato un ottimo stato di forma sia fisico sia mentale, e sta facendo innamorare i top club europei sciorinando sul rettangolo verde le stimmate della sua classe. Zaniolo sta incantando tifosi e  addetti ai lavori continuando ad infrangere record su record. Con la doppietta realizzata durante ItaliaArmenia il classe ’99 è infatti diventato il più giovane marcatore nella storia della Nazionale azzurra, e non sembra intenzionato a fermarsi.

Zaniolo a 360°: “Felice del rinnovo, adesso voglio l’Europa League con la Roma. Italia? A Mancini devo molto, quella doppietta…”

Oltre alle big italiane, sulle sue tracce ci sono molti top club europei come il Manchester United, che durante l’ultima gare dell’Italia  contro l’Armenia, disputata al Renzo Barbera di Palermo, ha inviato un proprio emissario per stilare una dettagliata relazione sul talento della Roma.

Calciomercato Roma, tutti pazzi per Zaniolo: emissario del Manchester United al “Barbera” per il talento azzurro. La sua valutazione…

Zaniolo si è guadagnato anche la candidatura al premio Golden Boy, riconoscimento assegnato ogni anno al migliore giocatore Under 21 militante nella massima serie di un campionato europeo. Per l’occasione il gioiello della Roma ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Daily Mail parlando della possibilità di giocare in Premier League: “Giocatore preferito in Premier League? Rashford e De Bruyne. Trasferirmi in Inghilterra? Sarebbe facile dire ‘Sì, perché no’, ma non sarebbe da me. Dico la verità, recentemente ho baciato la maglia della Roma e voglio farlo ogni volta che segnerò. Roma? Non ho tempo di andare in giro per la città, la mia routine è allenamento, casa e partite. Quando ho del tempo libero sto con la mia famiglia e con la mia ragazza. Vorrei che i tifosi della Roma sapessero quanto li amo e quanto apprezzo quando urlano il mio nome. E’ una cosa che mi esalta“.

Per il suo modo di giocare e per il peso specifico che potrebbe avere nella nuova storia del club capitolino, Zaniolo è stato spesso paragonato a Francesco Totti: “Lui è un’icona, è difficile da spiegare quanto sia importante per la Roma e per l’intera città. Il paragone con lui è una motivazione in più per dare il massimo ogni giorno“.

La carriera del centrocampista offensivo è stata comunque piuttosto travagliata prima del suo approdo alla Roma, dal momento che, agli albori del suo percorso calcistico, non era riuscito a convincere la Fiorentina che lo aveva girato all’Entella dove ha collezionato soltanto sette presenze. Quindi il ritorno all’Inter, che l’anno scorso lo girò alla Roma inserendolo come contropartita nella trattativa per l’acquisto di Radja Nainggolan: “Può capitare spesso nel corso della carriera di essere sottovalutato, preferisco questa parola piuttosto che ‘rifiutato’ e non ho alcun sentimento di vendetta. Il primo club con cui ho giocato è stato la Virtus Entella, sono cambiate tante cose ma ho ancora bellissimi ricordi, non dimenticherò mai le mie origini e il luogo dove sono cresciuto. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy