Pordenone, crowdfunding concluso: obiettivo raggiunto, raccolti 2,2 milioni di euro

Pordenone, crowdfunding concluso: obiettivo raggiunto, raccolti 2,2 milioni di euro

Si è chiuso “Pordenone 2020”, il progetto di crowdfunding lanciato dalla società friulana neo-promossa in Serie B

Dopo la promozione in Serie B, conquistata di recente per la prima volta nella storia, il Pordenone ha raggiunto un altro obiettivo.

Come informa la società friulana, si è concluso “Pordenone 2020”, il progetto di crowdfunding unico in Italia promosso dai neroverdi e lanciato alla fine di novembre 2018. “In vista del Centenario il Pordenone Calcio crea un club nel club: il tifoso, acquistando una quota, diventa parte attiva del processo di sviluppo della società neroverde. Un processo fondato sui valori della trasparenza e della partecipazione, con obiettivo rafforzare il club alzando ulteriormente il livello della Prima squadra (promossa in serie B), del Settore giovanile (modello nazionale e punto di riferimento per il territorio) e delle strutture”, scriveva il club sul proprio sito di riferimento.

Il progetto è stato ideato dal dottore commercialista Alberto Rigotto e dall’avvocato Nadir Plasenzotti, realizzato in collaborazione con TheBestEquity. Sono 254, dunque, i nuovi soci del Pordenone Calcio. E alla data di ieri, scadenza della raccolta, è stato raggiunto l’obiettivo di 2 milioni 200 mila euro.

“Ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno colto l’opportunità di diventare attori protagonisti della crescita del club – ha dichiarato il presidente Mauro Lovisa -. Persone che credono nel nostro progetto: le conosco bene praticamente tutte, chi tifoso storico chi più nuovo; come conosco altrettanto bene chi alle tante parole non ha abbinato i fatti”.

La campagna di crowdfunding era stata proposta nel mese di febbraio anche dal noto imprenditore palermitano Dario Mirri per salvare il Palermo in vista di un possibile rischio di penalizzazione in cui la società rosanero sarebbe potuta incorrere se non sarebbero stati versati gli stipendi entro marzo. Un progetto che non è stato approvato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy