Palermo: una settimana alla chiusura del bando comunale, svincolati pronti all’addio

Palermo: una settimana alla chiusura del bando comunale, svincolati pronti all’addio

Manifestazioni d’interesse che giungeranno nel giro di pochi giorni, poi toccherà a Orlando e Guarnotta: finora sono usciti allo scoperto quattro gruppi

Le pec per le manifestazioni di interesse non sono ancora state inviate, ma nel giro di pochi giorni partiranno le prime proposte ufficiali per far rinascere un Palermo che al momento vede sgretolarsi passo dopo passo

Come riportato stamani da Il Giornale di Sicilia, la Figc dovrebbe dare a breve il via libera ai tesserati del club rosa per trasferirsi in altre società e molti di loro avrebbero già programmato il proprio passaggio verso altre formazioni, attendendo un segnale positivo da parte della Federcalcio, che potrebbe giungere anche entro domani.

(PALERMO, ARRIVA L’ISTANZA DI FALLIMENTO: TEMPI E DETTAGLI)

Una volta resa ufficiale la fine della vecchia società siciliana, si potrà pensare alla creazione del nuovo club rosanero, pronto a ripartire dalla Serie D. Il bando comunale scadrà esattamente fra una settimana e per il momento non vi sarebbero da segnalare delle nuove iscrizioni alla corsa per il titolo sportivo del Palermo:

L’annuncio di ritiro da parte di Ferrero è in realtà tutto da vedere, considerando che il presidente della Sampdoria è sceso in Sicilia personalmente e non sembra avere intenzione di arrendersi, tenendo inoltre conto del consenso che lui stesso ha ricevuto da una parte della tifoseria. Se non dovesse partecipare, sarebbe un concorrente in meno per Mirri, che oltre ad aver incontrato di recente uno dei consiglieri del consorzio «Stadio San Siro», il palermitano Manfredi Palmeri, sta lavorando per completare il proprio progetto anche per ciò che riguarda il piano di marketing per il rilancio della nuova società“.

(Palermo, le idee di Mirri per la rinascita: dal vecchio logo alle strisce verticali. Intanto Di Piazza…)

Sempre secondo quanto riferito all’interno della propria edizione odierna dal noto quotidiano regionale, inoltre, dovrebbe arrivare in tempi brevi anche la proposta formale da parte del tanto chiacchierato gruppo asiatico, che avrebbe sedi a Hong Kong e Singapore, con i suoi emissari già presenti in Italia per valutare l’affare relativo all’acquisizione del titolo sportivo del Palermo come una sorta di “apripista” per altri eventuali investimenti da compiere in terra siciliana.

Dall’altra parte del globo e più precisamente dagli Stati Uniti, invece, pare probabile che siano addirittura due i soggetti interessati: “Tony Di Piazza e una holding che ha già allacciato contatti con professionisti del settore nel capoluogo siciliano. Tutti nomi di una corsa che tra una settimana esatta vedrà sventolare la bandiera a scacchi e che, nei giorni successivi, vedrà il sindaco Orlando (coadiuvato dall’ex magistrato Guarnotta) decidere a chi affidare la rinascita del Palermo“.

(Palermo, corsa per la rifondazione: Mirri contro pochi? In tanti sono alla finestra ma…)

Intanto il prevedibile esodo di quasi tutta la formazione siciliana parrebbe ormai pronto ad essere ufficializzato. La Figc, infatti, dovrebbe concedere in tempi stretti lo svincolo a tutti i tesserati del Palermo, alcuni dei quali già partiti e in attesa del via libera da parte della Federazione. L’esperto portiere rosanero Alberto Pomini dovrebbe mettere nero su bianco domani con il Venezia e lo dovrebbe seguire a ruota il palermitano Luca Fiordilino, l’Empoli starebbe attendendo in queste ore lo sbarco di Alberto Brignoli, Roberto Pirrello e Stefano Moreo, mentre il capitano Ilija Nestorovski sarebbe pronto ormai da diverso tempo al trasferimento all’Udinese:

Tutte operazioni da formalizzare una volta pubblicato il comunicato federale, considerando inoltre che fino a ieri il Coni non ha annunciato alcun ricorso da parte del Palermo al Collegio di garanzia dello sport per la mancata iscrizione in B. Una vicenda che ormai appartiene al passato. Il presente e il futuro dei colori rosanero si conoscerà solo tra sette giorni“.

(Pamela Conti: “Palermo è la città che amo, sono a disposizione. Dietrofront Ferrero? Le restrizioni del bando…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy