Palermo, ultras contro Salvini: cori allo stadio per contestare decreto sicurezza bis

Palermo, ultras contro Salvini: cori allo stadio per contestare decreto sicurezza bis

I gruppi organizzati del Palermo, nel corso del match valido per la fase preliminare di Coppa Italia di Serie D, hanno intonato cori offensivi contro Segretario della Lega

Ultras contro Matteo Salvini.

Nel corso del match valido per la fase preliminare di Coppa Italia di Serie D tra Palermo e Biancavilla allo stadio “Renzo Barbera” i supporter della squadra del capoluogo siciliano hanno intonato cori contro il Segretario della Lega ed ex Ministro dell’Interno: “Salvini uomo di m***a“. L’attacco è diretto al cosiddetto decreto “Sicurezza bis“, voluto fortemente dalla Lega e dal suo leader Salvini, cioè il decreto legge numero 53 su “disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica” che inasprisce le sanzioni per reati commessi durante le manifestazioni sportive.

Il divieto di accedere negli stadi durante le partite di calcio, o le altre manifestazioni sportive, scatta per chi viene denunciato per aver preso parte attivamente, incitato o indotto alla violenza, anche all’estero. E il nuovo stop per i recidivi non potrà essere inferiore a 5 anni. Reclusione da 6 mesi a 5 anni per chi commette fatti di violenza o minaccia gli arbitri e gli altri tecnici che assicurano la regolarità delle manifestazioni sportive.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy