Palermo, Toni esalta Lucca: “Può solo crescere, ho un consiglio per Lorenzo”. E sulla promozione…

Le parole dell’ex centravanti rosanero sul giovane talento torinese

lucca

Luca Toni tesse le lodi di Lorenzo Lucca.

L’ex centravanti ha vestito la maglia del Palermo per due stagioni e totalizzato ben 50 reti tra Serie B e Serie A. Bomber implacabile anche di Fiorentina e Bayern Monaco per il club rosanero il goleador di Pavullo del Frignano è stato il simbolo del ritorno nella massima serie italiana dopo più di 30 anni.  Potrebbe percorrere una strada simile a quella del campione del Mondo 2006 il giovane attaccante torinese a disposizione di Boscaglia, che dopo 25 giornate ha realizzato ben 10 reti in campionato. Mole imponente, abilità nel gioco aereo, personalità, forza fisica, innato fiuto del gol. Un bagaglio tecnico ancora tutto da forgiare e sviluppare ma che potenzialmente ricalca per certi versi quello del bomber principe dell’era Zamparini, Proprio sul momento vissuto da Lucca si è espresso lo stesso Toni nel corso dell’intervista rilasciata alla redazione di Trm.

“Sto seguendo l’andamento del Palermo e quindi so che non ha iniziato nel migliore dei modi e che ora sta provando a risalire la china. Ho anche visto che sta facendo molto bene Lorenzo Lucca, non ho visto le partite ma ho notato che questo ragazzo sa fare gol. Lucca come Toni? Anche io sono partito dalla Lega Pro, lui ha senza dubbio il vantaggio di essere partito da una piazza importante come può essere Palermo. È giovane e ha voglia di fare, è normale che debba crescere ancora tanto. Ha tanta strada da percorrere. Lucca Toni? L’ho sentito e devo dire che fa piacere, è bello che ci siano dei giocatori che riaccendano la passione dei tifosi visto e considerato che per il campionato è impossibile. Il Palermo merita di tornare nelle categorie importanti, i play-off sono una lotteria; può accadere ogni cosa ma è complicato. Una piazza come Palermo deve avere la forza di migliorarsi in vista del prossimo anno. Il mio consiglio? Di godersi il momento e che l’appetito vien mangiando, dare sempre il massimo e cercare di riportare il Palermo dove merita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy