Palermo, tiene banco la questione vecchi dipendenti: si cercano soluzioni, la clausola sociale…

Palermo, tiene banco la questione vecchi dipendenti: si cercano soluzioni, la clausola sociale…

In giornata vi sarà un altro incontro fra il Palermo e i sindacati, per tentare di salvaguardare più dipendenti possibili in seguito alla mancata iscrizione del vecchio club rosa al torneo di Serie B

Il primo round si chiude con un nulla di fatto, ma in giornata ci sarà un altro incontro tra il Palermo e i sindacati per tentare di salvaguardare quanti più dipendenti possibili a seguito della mancata iscrizione del vecchio club

Si tratterebbe però – come riporta all’interno della propria edizione odierna Il Giornale di Sicilia – di un’impresa certamente molto complicata, anche perché la nuova società che riparte dalla Serie D (SSD Palermo) non potrebbe permettersi una riassunzione in toto di tutto il vecchio personale ed i possibili “salvataggi“, da questo punto di vista, non andrebbero oltre le cinque unità su ventisette dipendenti ancora legati all’U.S. Città di Palermo.

(Palermo, ancora Arkus Network: Tuttolomondo vuole togliere la Serie D a Hera Hora)

In mattinata sarebbe previsto un secondo incontro con il rappresentante regionale della Slc-Cgil, Maurizio Rosso, il quale pochi giorni fa si era recato allo stadio “Renzo Barbera” per parlare di persona proprio con i lavoratori in questione, in quel momento alle prese con lo sgombero dell’impianto sportivo di Viale del Fante.

Nel corso di quella specifica occasione, i dipendenti hanno anche avuto modo di confrontarsi con il sindaco palermitano Leoluca Orlando, manifestando tutta la loro preoccupazione per ciò che concerne le condizioni in cui si trovano attualmente: “Di fatto sono sotto contratto con il vecchio Palermo, ma la società è fuori dal calcio professionistico per inadempienze e stando a quanto riferito dal sindacato, non verserebbe stipendi da giugno. Una situazione drammatica, dalla quale il nuovo club proverà a tirar fuori alcuni di questi lavoratori, nel rispetto della clausola sociale posta dal Comune in occasione dell’avviso con cui è stata individuata la società da indicare alla Figc“.

(Palermo, gli ex dipendenti del club incontrano Orlando: il silenzio di Arkus Network e la speranza Hera Hora. Il confronto con il sindaco…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy