Palermo, tiene banco la questione “Tenente Onorato”: il Cus è la soluzione più semplice

Palermo, tiene banco la questione “Tenente Onorato”: il Cus è la soluzione più semplice

Aspettando che si sblocchi la situazione legata all’utilizzo del “Tenente Onorato” di Boccadifalco, la società cussina ha offerto ospitalità gratuita alla compagine rosanero fino al 31 agosto

Ancora un problema legato al campo da risolvere per il “nuovo Palermo“, in vista del mese di settembre.

Un problema che, come riportato stamani da Il Giornale di Sicilia, parrebbe non essere di facile ed immediata risoluzione e che riguarda l’utilizzo del “Tenente Onorato” di Boccadifalco. Nei giorni scorsi la società siciliana ha inviato una lettera al comando militare per avere delle risposte più veloci possibili in merito, ma i tempi parrebbero allungarsi a causa della convenzione attualmente in essere fra l’ente militare e l’U.S. Città di Palermo, che scadrà ad ottobre del 2021.

Più di due anni ancora da attendere e dunque una scadenza così lontana nel tempo che impone al club di Viale del Fante di non aspettare la fine naturale del contratto attualmente in essere. Questa era infatti una delle tre opzioni vagliate dalla società rosanero per riuscire a sedersi con l’ente militare e trattare il proprio ritorno in quel di Boccadifalco. Le altre due soluzioni, invece, contemplano la risoluzione del contratto anticipata per volontà unilaterale o attraverso il fallimento del vecchio Palermo Calcio.

Quest’ultima parrebbe al momento l’ipotesi più semplice da attuare per la società di Dario Mirri, ma sarà ancora necessario attendere qualche giorno per la decisione da parte del Tribunale di Palermo in merito alla richiesta di concordato preventivo avanzata dal difensore del vecchio club rosa. In caso di fallimento, l’SSD Palermo potrà allora iniziare ad intavolare una trattativa per tornare ad allenarsi a Boccadifalco.

Aspettando che si sblocchi tale situazione, la soluzione più semplice e concreta per la formazione siciliana, almeno per il mese di settembre, resterebbe ancora la permanenza al Cus Palermo. La società cussina ha infatti offerto ospitalità gratuita alla compagine rosanero fino al 31 agosto ed ora sarà necessario trattare l’aspetto economico per l’utilizzo dell’impianto universitario.

(Palermo, il “Tenente Onorato” non è disponibile: la società siciliana cerca un impianto per gli allenamenti)

 

 

Di Valerio Cracchiolo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy