Palermo, spazio al settore giovanile: la “cantera” rosanero sarà affidata a Rosario Argento

Palermo, spazio al settore giovanile: la “cantera” rosanero sarà affidata a Rosario Argento

La “palermitanità” sarà uno dei tratti distintivi del nuovo corso targato Hera Hora, anche per ciò che concerne il processo di costruzione del settore giovanile

La “palermitanità” sarà di certo uno dei tratti distintivi del nuovo corso del calcio a Palermo targato Hera Hora, visibile anche per ciò che concerne il processo di costruzione del futuro settore giovanile.

Un processo che verrà avviato attraverso l’individuazione di alcuni eventuali pezzi importanti del puzzle rosanero come – secondo quanto riportato stamane da Il Corriere dello Sport – i tecnici Arcoleo e Ruisi e la scelta del coordinatore che, salvo sorprese, dovrebbe essere Rosario Argento:

Al timone per oltre 20 anni della cantera del club di viale del Fante con la quale, al di là della valorizzazione di diversi elementi saliti poi sul palcoscenico del professionismo, ha vinto tre titoli impreziositi dalla conquista nel 2009 dello scudetto Primavera con una compagine composta da ragazzi quasi tutti palermitani e con un paio di giocatori (Hernandez e Mazzotta) proiettati in periodi diversi verso una collocazione stabile in prima squadra“.

(Arcoleo: “Il Palermo è tornato nostro, Mirri e Di Piazza i numeri uno. Bisogna formare una squadra forte e lavorare sui giovani”)

Argento, che era stato praticamente “prenotato” dall’ex direttore generale rosanero Fabrizio Lucchesi sotto la gestione Arkus Network, e che adesso sarebbe in stretto contatto con Mirri e Sagramola, grazie alla sua esperienza e conoscenza delle risorse locali, sarebbe considerato dal gruppo Hera Hora come il profilo perfetto per risultare funzionale al progetto di rilancio del calcio giovanile a Palermo.

Un progetto che prevede la formazione di quattro squadre (Juniores Under 19, Allievi Under 17, Giovanissimi Under 15 ed Esordienti) e che, ispirandosi a modelli stranieri come quello della Bundesliga, sarà impostato su alcuni punti chiave fondamentali:

Dalla sinergia con altre realtà cittadine tra cui la Parmonval e il Centro Universitario Sportivo (pronto a fornire un supporto alla nuova società) fino all’idea di un’accademia per la formazione professionale dei giovani. Puntare sul vivaio, contestualmente allo sviluppo del calcio femminile in virtù dell’accordo con la società palermitana Ludos, sarà una delle mission del nuovo sodalizio intenzionato a consacrare Palermo come punto di riferimento per tutto il calcio siciliano“.

(Palermo, oggi il primo passo di Hera Hora: iscrizione, allenatore e direttore sportivo per ripartire. Bucaro e Laneri in pole, ma….)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy