Palermo, passato e presente al “Barbera”: sgombero della torre nord da una parte, tifosi che caricano la squadra dall’altra

Palermo, passato e presente al “Barbera”: sgombero della torre nord da una parte, tifosi che caricano la squadra dall’altra

Ieri pomeriggio, in occasione della partenza della squadra in direzione Biancavilla, i tifosi hanno incitato i ragazzi di Pergolizzi nel piazzale antistante allo stadio Renzo Barbera

“In trecento, a Biancavilla, non avrebbero potuto esserci. Magra consolazione per gli ultras del Palermo, accorsi ieri mattina in massa al «Barbera» per salutare i rosanero, in partenza verso la località etnea”.

Apre così l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia, parlando dell’impegno in trasferta a Biancavilla dei rosanero guidati da Rosario Pergolizzi. I supporter della squadra siciliana hanno caricato i calciatori in vista del match contro gli etnei, ma hanno anche protestato per la scelta del Prefetto di Catania di vietare la trasferta. Nello stesso lasso di tempo, intanto proseguiva anche lo “sgombero dei locali dati in concessione alla Hera Hora di Mirri e Di Piazza. Da giorni la torre nord del «Barbera» viene progressivamente svuotata di tutto quel che è rimasto della vecchia società, in modo da poter così liberare gli uffici. Un altro segnale di come le procedure fallimentari dell’Us Città di Palermo stiano andando avanti”, si legge.

Biancavilla-Palermo, Pergolizzi sceglie il 4-3-1-2: c’è Ambro, Accardi centrale. La probabile formazione rosanero

Da una parte il passato, il presente dall’altra. Scatole su scatoloni fuori dal Barbera e calciatori e tifosi che si prestavano a selfie e autografi. Una vera e propria “festa” con tanto di striscioni e fumogeni come se i rosanero giocasse al Barbera: “Un modo per sopperire all’assenza forzata, ma anche qualora il Prefetto avesse dato il via libera, il settore ospiti del «Raiti» avrebbe potuto ospitare solo 132 spettatori. Più o meno la metà di quelli accorsi per salutare la partenza del pullman. E alla fine la squadra ha ringraziato i tifosi con un applauso”, conclude il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy