Palermo, Orlando e la chiacchierata con Mirri: al Barbera aria di festa. Il sindaco: “La città sogna rinascita e successi”

Palermo, Orlando e la chiacchierata con Mirri: al Barbera aria di festa. Il sindaco: “La città sogna rinascita e successi”

Il primo cittadino palermitano: “Bella vittoria nella prima partita in casa e una grande partecipazione di pubblico”

Un pomeriggio di festa: per la squadra, per gli avversari, applauditi a fine partita dalla gente di casa e soprattutto per i 16.735 palermitani al «Barbera». In campo due squadre di D, ma la cornice è degna della A“.

Apre così l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport parlando della gara di ieri tra Palermo e San Tommaso. Match di Serie D ma pubblico che vale palcoscenici più prestigiosi. La città ha accolto nel migliore dei modi la squadra allenata da Rosario Pergolizzi: entusiasmo, speranza e curiosità. La maggior parte dei supporter rosanero tra l’altro ha indossato con orgoglio la t-shirt nera che da quest’anno contraddistingue gli abbonati. “La curva nord (parzialmente ricompattata) ha accolto la squadra in campo con uno striscione che recitava «Forti della nostra storia, dritti verso la gloria»“, si legge sul quotidiano.

LE PAGELLE, PALERMO-SAN TOMMASO 3-2: Felici super, sorpresa Kraja. Ricciardo versione goleador

Il presidente Dario Mirri ha mantenuto la promessa di seguire la partita dal suo consueto posto in gradinata, dopo esser stato per qualche minuto in tribuna a dialogare con il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Il primo cittadino ha seguito l’intera gara a fianco dell’ex presidente del Senato Pietro Grasso.

FOTO, Palermo-San Tommaso: presente anche il Sindaco Orlando alla prima gara dei rosa al “Renzo Barbera”

Bella vittoria nella prima partita in casa – ha scritto Orlando su Twitter a fine gara – e una grande partecipazione di pubblico. La città e i palermitani sostengono la squadra con la speranza che sia una stagione di rinascita e di successi per il Palermo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy