Palermo, lunga ispezione dell’Agenzia delle Entrate: i calciatori depositano l’istanza di fallimento

Palermo, lunga ispezione dell’Agenzia delle Entrate: i calciatori depositano l’istanza di fallimento

I controlli sono stati effettuati martedì, a seguito dei problemi rilevati dalla Covisoc nella domanda di iscrizione al prossimo campionato di Serie B

Questioni fiscali.

Tra tutti i problemi il Palermo deve fare anche i conti con l’Agenzia dell’Entrate, che martedì scorso ha svolto una lunga ispezione negli uffici della società di viale del Fante. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia i controlli sarebbero durati circa tre ore e sarebbero scattati sulla scorta di un protocollo d’intesa con la Figc e quindi a seguito della inidoneità della domanda di iscrizione presentata e le numerose lacune evidenziate dalla Covisoc.

I controlli erariali sono giunti a qualche giorno di distanza dal verdetto della Covisoc, che ha messo in luce varie criticità in merito ad alcuni crediti utilizzati per compensare carenze patrimoniali e debiti tributari – si legge sul quotidiano -. Crediti per i quali, secondo l’organo di controllo federale, non ci sarebbe prova né dell’esigibilità, né dell’esistenza“.

Intanto i calciatori, che non hanno ricevuto il pagamento degli stipendi di marzo, aprile, maggio e giugno hanno depositato l’istanza di fallimento nei confronti della società. Il futuro del Palermo è sempre più buio, i prossimi giorni saranno utili a capire modalità e tempestiche di come si evolverà la vicenda…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy