Palermo, l’avvocato Di Ciommo: “Serie B? Tutto è ancora possibile. Domani…”

Palermo, l’avvocato Di Ciommo: “Serie B? Tutto è ancora possibile. Domani…”

Le dichiarazioni dell’avvocato del Palermo durante l’udienza andata in scena nella giornata di oggi presso il Collegio di Garanzia dello Sport

Una partita senza fine.

Nella giornata di oggi è andata in scena la nuova udienza presso il Collegio di Garanzia dello Sport a Sezioni Unite al fine di decidere il ricorso presentato lo scorso 14 giugno 2019 dal Palermo Calcio contro il Frosinone, la FIGC, nei confronti della Lega Nazionale Professionisti Serie A e della Lega Nazionale Professionisti Serie B, per la riforma e/o l’annullamento della decisione della Corte Sportiva di Appello FIGC con cui, in sede di secondo rinvio, la stessa CSA ha rigettato le domande formulate dal club di viale del Fante ed ha confermato la natura e la misura delle sanzioni a carico della società di Maurizio Stirpe.

“Ritengo che ci siano diversi argomenti da approfondire. Il Palermo è ancora vivo, oggi è quasi come se fosse iscritto al campionato di Serie B, le licenze sono ancora sub-judice, è ancora tutto possibile – ha dichiarato l’avvocato del Palermo, Francesco Di Ciommo, durante l’udienza presieduta dal presidente Franco Frattini -. I giocatori sono ancora sotto contratto, ma su questa questione dibatteremo domani”.

Fra meno di ventiquattro ore, infatti, il Palermo discuterà, sempre davanti al Collegio di Garanzia dello Sport, il ricorso in merito alla mancata ammissione al prossimo campionato di Serie B. Ricorso che quasi certamente non verrà accolto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy