Palermo, il “Tenente Onorato” non è disponibile: la società cerca un impianto per gli allenamenti

Palermo, il “Tenente Onorato” non è disponibile: la società cerca un impianto per gli allenamenti

Un problema da risolvere in fretta per il “nuovo Palermo” targato Hera Hora. I dettagli

C’è una questione campo da risolvere per il Palermo

Dal rientro in città a seguito del ritiro di Petralia Sottana, la squadra di mister Rosario Pergolizzi ha infatti approfittato – come riporta stamani Il Giornale di Sicilia – della disponibilità fornita dal Cus Palermo per allenarsi nell’impianto di Via Altofonte. Una disponibilità, però, temporanea fino al 31 agosto, vigilia della trasferta che vedrà i rosanero scendere sul campo del Marsala, ed il quesito che sorge spontaneo riguarda l’impianto di riferimento per gli allenamenti del “nuovo Palermo” a partire da lunedì prossimo. L’obiettivo della società siciliana sarebbe quello di occupare la vecchia sede abituale del “Tenente Onorato” di Boccadifalco.

(Palermo, i tifosi comprano i biglietti ma da Marsala arriva l’allarme sullo stadio: “Difficile che si giochi”)

A bloccare tale processo, però, vi sarebbe una convenzione ancora in essere fra l’ente militare e l’Unione Sportiva Città di Palermo. Un vincolo contrattuale che potrebbe decadere solamente in due modi: o con il fallimento della vecchia società rosa, oppure con la scadenza naturale del contratto stesso. Una situazione che il Palermo starebbe seguendo con interesse ed attenzione, tanto che nei giorni scorsi sarebbe stata mandata una lettera al comando militare, raccomandando una risposta celere, per ottenere un chiarimento su tale vicenda. Attualmente, inoltre, il manto erboso del “Tenente Onorato” godrebbe di una buona condizione, essendo stato curato negli ultimi mesi.

La soluzione della questione legata all’impianto di Boccadifalco, però, non pare di rapida soluzione, tanto che il Palermo starebbe cercando delle valide alternative anche per la seconda settimana di allenamenti da svolgere in città. L’ipotesi connessa al “Renzo Barbera” è già stata scartata, considerando che il terreno di gioco dello stadio si trova ancora in uno stato di convalescenza con i lavori da ultimare ed è per questa ragione che la squadra di mister Pergolizzi non potrà allenarsi quotidianamente nell’impianto comunale:

La pista più semplice sembra quella di una permanenza al Cus Palermo, ma ancora ai vertici della società presieduta da Giovanni Randisi non è arrivata alcuna domanda per continuare ad utilizzare l’impianto universitario. Una richiesta che dovrebbe arrivare in tempi celeri, considerando che la società cussina dovrebbe pianificare al meglio gli impegni delle proprie squadre (su tutte la prima squadra che milita in Eccellenza) per incastrarli con gli allenamenti del Palermo. D’altronde l’impianto di Via Altofonte è l’unico in città, oltre a Boccadifalco e al Barbera, in erba naturale. Altre ipotesi al vaglio porterebbero i rosanero ad allenarsi su erba sintetica, soluzioni che però potrebbero essere impiegate soltanto per alcuni allenamenti nel corso della stagione quando gli uomini di Pergolizzi si troveranno ad affrontare trasferte su campi con quel tipo di manto erboso“.

(Marsala-Palermo, da oggi biglietti in vendita: prime code al ‘Bar Rosanero’. Info e costi…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy