Palermo, i passi verso la Serie C: oggi il consiglio federale e lo stop della D, venerdì la ratifica della promozione

Palermo, i passi verso la Serie C: oggi il consiglio federale e lo stop della D, venerdì la ratifica della promozione

La Serie D, a causa dell’emergenza Coronavirus, non tornerà in campo e il Palermo attende l’ufficialità della promozione: venerdì il consiglio direttivo della LND

Due passaggi fondamentali per il futuro del Palermo

L’edizione odierna della Repubblica ha fatto il punto sull’iter che porterà il Palermo a conquistare la promozione in Serie C. I rosanero non potranno, però, festeggiare sul campo, come avrebbero auspicato. Quest’oggi, infatti, si riunirà il consiglio federale che decreterà il futuro delle competizioni professionistiche e dilettantistiche della stagione in corso. Quello della Serie D e dei campionati al di sotto di essa sembra ormai già scritto. Il protocollo sanitario da attuare a fronte dell’emergenza Coronavirus nelle categorie maggiori in caso di ripresa, infatti, non sembra – per motivi economici ed organizzativi – attuabile anche nelle categorie minori. L’ufficialità dello stop, come si legge tra le righe del noto quotidiano, arriverà dopo “avere approvato le modifiche regolamentari ed avere
recepito i decreti del presidente del consiglio, che limiteranno lo spazio per i ricorsi, e quelli dell’Uefa sulla conclusione dei campionati”.

Serie D, Sibilia: “Ragioniamo in un’ottica di sistema. Noi in attesa di risposte dalla Figc. Modifica dei format? Occasione unica”

Un altro punto chiave per la squadra di Rosario Pergolizzi riguarda una possibile rivoluzione nel format della Serie C. In questi giorni si è ipotizzata una riduzione del numero delle squadre professionistiche da cento a sessanta. I risvolti economici dell’emergenza Coronavirus sul mondo dello sport hanno avuto infatti un grave impatto sui club più piccoli. Gran parte di loro rischiano di non riuscire più ad iscriversi ai rispettivi campionati. È per questa ragione che la Federcalcio sta studiando una eventuale riorganizzazione delle categorie. Tante, finora, le ipotesi sul tavolo: da una Serie B a due gironi a una Serie C divisa in due fra professionisti e semiprofessionisti.

Serie C, Ghirelli: “Sospensione inevitabile, protocollo valido solo per la A. Promozioni e retrocessioni? Esistono due criteri”

Il Palermo, per potere festeggiare il salto di categoria, dovrà attendere almeno venerdì. In quella giornata si riunirà infatti il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti. Esso, in conformità con quanto decretato dal consiglio federale, stabilirà i meccanismi di promozione e retrocessione da attuare e di conseguenza ratificherà i provvedimenti. Intanto, la dirigenza rosanero e la squadra di Rosario Pergolizzi, che sta proseguendo gli allenamenti individuali al Renzo Barbera, attendono con fiducia di ricevere notizie ufficiali. La consapevolezza di un futuro in Serie C permetterà alla società di pianificare al meglio e con il necessario anticipo la prossima stagione.

Palermo, i nomi per la panchina: giovani di belle speranze e tecnici esperti. La situazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy