Palermo, Guzzetta: “Ferrero vuole cedere la Sampdoria per il club rosa, faremo offerta a Lazard”

Il commercialista illustra la strategia di Ferreo per rilevare il Palermo

Ferrero

Castrenze Guzzetta, commercialista e profilo di fiducia dell’attuale patron della Sampdoria, Massimo Ferrero, illustra nel dettaglio la strategia dell’imprenditore romano fortemente interessato a rilevare il pacchetto di maggioranza del Palermo calcio.

Palermo

Il Palermo di proprietà di Hera Hora è sempre più prossimo ad un bivio che potrebbe delineare una svolta e cambiare, in un senso o nell’altro, il futuro del club di Viale del Fante.  Dario Mirri non ha fatto mistero di starsi già adoperando alla ricerca di potenziali nuovi investitori in grado di supportarlo nel prosieguo della sua avventura in seno alla società rosanero, o, in alternativa, a rilevare per intero il pacchetto azionario del club.

Nel corso di un’intervista ai microfoni del format radiofonico Time Sport, in onda sulle frequenze di Radio Timeil professionista palermitano ha ribadito la ferma intenzione del “Viperetta” di formulare a breve una proposta che possa risultare congrua e convincente agli occhi dell’azionista di maggioranza di Hera Hora. nonché attuale presidente rosanero, Dario Mirri.

“Ferrero è interessato al Palermo dal giugno 2019. L’era Zamparini li abbiamo vissuti tutti e creano ancora nostalgia. Gli ultimi anni sono stati disastrosi ma il grande calcio lo abbiamo visto grazie a lui. Ferrero viene associato per l’essere un personaggio al di sopra delle righe a Zamparini. Ha una storia di tutto rispetto con otto anni alla guida del club blucerchiato e 455 milioni di euro di plusvalenza effettuati”.

BANDO – “Bisogna chiederlo al sindaco Orlando. Abbiamo presentato un bando con progetto sportivo con Perinetti e Iachini e una serie di giovani di belle speranze. Noi eravamo pronti qualora avessimo vinto il bando, poi è andata come sappiamo”.

I RAPPORTI CON HERA HORA – “I rapporti fra Mirri e Ferrero risalgono a prima del bando, con cordialità e stima reciproca. Attualmente c’è l’interesse del presidente Ferrero di rilevare le quote di maggioranza. Si lavora in una fase interlocutoria. Presenteremo una proposta a Lazard“.

Palermo, Ferrero torna alla carica. Il legale: “Pronto a rilevare le quote di maggioranza. Di Piazza e il ruolo di Mirri…”

BLOCCO MULTIPROPRIETÀ – “Si riferisce all’ipotesi di possedere società Dilettantistiche, non è nuovo e si lavora in quest’ottica. Il problema non si pone perché Palermo non sarà mai società satellite di nessuno. È innegabile che finché Ferrero avrà la Sampdoria non potrà subentrare al presidente Mirri. La Doria è in vendita e se dovesse arrivare l’offerta giusta lui cederà il club ligure per rilevare il Palermo. Il suo modello è quello dell’Atalanta. Ha tutte le carte in regola per prendere il Palermo contrariamente all’attuale società”.

INFINE – “Valore dell’offerta non posso renderla nota. Siamo alle ultime fasi e si attendo le firme dei soggetti interessati e la presenteremo al più presto per pianificare la prossima stagione. Il presidente ha le idee chiare anche se lui non sarà proprietario. Lui ha un progetto sportivo ambizioso e darebbe entusiasmo alla piazza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy