PALERMO, ISCRIZIONE A RISCHIO? ROSANERO TRA TEMPO SCADUTO E PROBLEMI ALLA DOCUMENTAZIONE

PALERMO, ISCRIZIONE A RISCHIO? ROSANERO TRA TEMPO SCADUTO E PROBLEMI ALLA DOCUMENTAZIONE

È ancora in dubbio l’iscrizione del Palermo al prossimo campionato di Serie B: la società afferma di avere regolarmente rispettato i termini nel presentare la documentazione, ma non pochi problemi si sono presentati nel corso delle scorse ore

Il Palermo non risulta attualmente essere iscritto alla prossima stagione del campionato di Serie B.

Nella giornata di oggi la dirigenza ha svolto presso gli uffici del “Renzo Barbera” una lunghissima riunione al fine di organizzare la presentazione della domanda di iscrizione al prossimo campionato della serie cadetta. Tra i presenti fin da questa mattina nella sede di Viale del Fante, oltre a SalvatoreWalter Tuttolomondo, anche il direttore generale rosanero Fabrizio Lucchesi, l’ad di Arkus Network Stefano Pistilli, gli avvocati del club siciliano Francesco Pantaleone e Francesca Trinchera ed infine il club manager Luigi Conte. Nel pomeriggio sono arrivati anche il presidente Alessandro Albanese e il dirigente amministrativo Daniela De Angeli.

Il dg Fabrizio Lucchesi nel pomeriggio ha affermato, ai microfoni dei giornalisti, che la società aveva in giornata effettuato gli ultimi pagamenti tali da riuscire a soddisfare tutti i parametri normativi funzionali all’iscrizione al torneo cadetto. La domanda poteva essere inviata via PEC. Al contrario, la fideiussione, come indicato dal regolamento della FIGC, doveva essere presentata in copia originale alla Lega. Proprio tale aspetto sembra avere ostacolato il regolare andamento delle procedure. I documenti da consegnare a mano presso la sede di Roma, infatti, non sembrano essere arrivati a destinazione entro il termine perentorio, fissato alle ore 23.59 di questa sera. Salvatore Tuttolomondo, intervenuto ai microfoni dei giornalisti presenti al “Renzo Barbera”, ha affermato tuttavia di avere inoltrato tramite PEC la documentazione necessaria entro il tempo limite. Un problema tecnologico relativo a terzi, invece, avrebbe interferito nell’invio della fideiussione, che sarebbe però attiva da giorni e, dunque, non causerebbe problemi. L’iscrizione, secondo la dirigenza rosanero, non sarebbe perciò a rischio. 

I vertici della società si trovano ancora, da questa mattina, presso la sede del “Renzo Barbera”. Nel piazzale antistante lo Stadio si sono radunati nelle ultime ore un gruppo di tifosi, che stanno manifestando il proprio dissenso nei confronti della proprietà per la presunta mancata iscrizione. Le sorti sei rosanero, che poche settimane fa hanno evitato la retrocessione in Serie C per gravi irregolarità amministrative relative all’era Zamparini, sembrano nuovamente appese a un filo.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-5345498 - 1 anno fa

    Non se ne può davvero più. Mi sa che dico addio al calcio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy