Palermo, è il momento di programmare: il Cda in video-conferenza, tra rebus allenatore e rosa per la C

Palermo, è il momento di programmare: il Cda in video-conferenza, tra rebus allenatore e rosa per la C

Il Palermo inizia a delineare il piano per la Serie C: i membri della società si riuniranno in video-conferenza per un Cda

Il Palermo per il futuro.

L’epidemia di Covid-19 ha rivoluzionato i piani a lungo termine del club di Viale del Fante. I rosanero, approdati in Serie D a seguito del fallimento della vecchia società, probabilmente non potranno conquistare sul campo la promozione. È difficile, infatti, che il campionato riparta, dati gli impedimenti economici ed organizzativi della gran parte delle squadre. Il duo Mirri-Di Piazza, tuttavia, vuole essere pronto ad ogni evenienza e intende iniziare fin da adesso a progettare il proprio ritorno tra i professionisti.

Felici: “Ripresa Serie D difficile, speriamo di festeggiare presto. Paragone con Ilicic? Ecco cosa penso”

I vertici della società, nei prossimi giorni, come si legge nell’edizione odierna del Corriere dello Sport, si riuniranno in video-conferenza per un Cda. Tanti, in questa sede, i temi da trattare. Dal futuro di Rosario Pergolizzi e della panchina alla rosa, che dovrà essere competitiva per la Serie C, fino agli impianti ed, infine, ai conti. Il bilancio, infatti, sarà certamente in rosso. Le perdite, a causa dello stop dettato dall’emergenza Coronavirus, supereranno il milione, ma i piani del club siciliano non cambiano. I rosanero intendono raggiungere il campionato cadetto attraverso l’originario progetto triennale da 15 milioni di euro.

Palermo, il dopo Pergolizzi: la società rosanero inizia a riflettere. Le possibili soluzioni

Per quanto concerne la composizione della rosa per la prossima stagione, invece, le certezze sono minori. Sarà ancora Rosario Pergolizzi il tecnico dei siciliani? Una domanda che, certamente, troverà una risposta proprio nei prossimi incontri tra gli esponenti della società. Un punto fondamentale per ripartire da una guida che abbia ben chiaro l’obiettivo: vincere la Serie C. Per la rosa, invece, saranno tanti i casi da valutare. In attacco, in particolare, in pochi sembrerebbero essere destinati a rimanere. Una rivoluzione totale che, come riporta il noto quotidiano, risparmierebbe un unico punto cardine: Mario Alberto Santana. Il rapporto del capitano con il Palermo, nonostante l’infortunio che lo ha costretto a rimanere ai box per una parte di questa stagione, infatti, continuerà.

Palermo, chi va e chi resta: Ricciardo e Sforzini in bilico, futuro da delineare per Accardi e Mauri. I dettagli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy