Palermo, con Almici si torna alle origini: contro il Bisceglie Boscaglia può tornare alla difesa a quattro

Con l’arrivo del terzino ex Verona il tecnico rosanero è pronto a tornare a schierare la difesa a quattro

“Con l’arrivo del terzino ex Verona il tecnico rosanero è pronto a tornare a schierare la difesa a quattro”.

Scrive così l’odierna edizione de ‘La Repubblica’, che punta i riflettori in casa rosanero. L’ultimo arrivato, in ordine di tempo, è Alberto Almici, che lo scorso 13 ottobre ha firmato un triennale che lo lega al club di Viale del Fante fino a giugno 2023: con l’arrivo del classe ’93 uno dei problemi sottolineati più volte da Roberto Boscaglia è stato risolto. L’allenatore del Palermo, dunque, ha trovato il terzino destro che nelle considerazioni del tecnico serviva per completare la rosa.

“Da una parte un mondo nuovo, dall’altra la sicurezza che in fin dei conti si gioca pur sempre in undici e il pallone ha la stessa forma anche in serie C. Alberto Almici ci scherza sopra, ma domenica per lui sarà un vero e proprio debutto. Se, come sembra, Roberto Boscaglia dovesse dargli subito fiducia contro il Bisceglie, l’ex terzino del Verona cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta disputerà la sua prima partita in carriera in C dopo averne messe insieme duecentoquindici fra campionato e play-off in serie B. Numeri che, insieme ai venti assist e un gol, possono dare la dimensione del tipo di rinforzo messo a disposizione dell’allenatore del Palermo. Non a caso Boscaglia sembra orientato a tornare alla difesa a quattro, anche in considerazione del fatto che Almici in carriera si è disimpegnato su entrambe le fasce”, si legge.

Sono alte, dunque, le probabilità che l’ex coach del Trapani contro il Bisceglie, per la gara in programma domenica pomeriggio allo Stadio “Gustavo Ventura” – valida per la quinta giornata del campionato di Serie C, Girone C -, tornerà a proporre il 4-2-3-1, modulo provato sin dal primo giorno di ritiro. D’altra parte, il tecnico  rosanero oltre ad Almici a destra ritroverà anche Corrado e Crivello a sinistra. Resta in dubbio, invece, l’attacco.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy