Palermo-Catanzaro, Floriano torna titolare: applausi e un gol da capogiro, l’ex Bari spera nella svolta

Palermo-Catanzaro 1-2: ai rosanero non basta la perla di Floriano

Il Catanzaro ferma il Palermo.

Uno a due. E’ questo il risultato finale maturato ieri pomeriggio allo Stadio “Renzo Barbera” in occasione della gara valida per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie C-Girone C, la sesta del girone di ritorno. I rosanero falliscono il tris dopo le due vittorie di fila contro Bisceglie e Turris: l’orario delle 12,30 si conferma, dunque, indigesto per la squadra di mister Roberto Boscaglia.

Tra i protagonisti assoluti del match Roberto Floriano, che con un destro a giro segna un gol da capogiro. L’attaccante rosanero ex Bari, impiegato fin qui con il contagocce, ha saputo dare risposte concrete e convincenti sul campo: “Dedica del gol? C’era tanta voglia di dimostrare che sono vivo, lo dedico alla mia famiglia e alla mia bimba ma anche ai miei compagni che mi hanno sempre incoraggiato. La voglia di dimostrare il mio valore è tanta, spero che questo gol possa essere una svolta; do sempre il massimo poi non dipende da me quanto giocherò. Lucca ha fatto un gran gol contro il Bari e ci sta che abbia tentato lui di concretizzare il calcio di punizione. Sostituzione? Accetto con grande tranquillità, ma è normale che si vuol sempre giocare e quindi magari esci con un pò di amarezza”, ha dichiarato il numero 7 rosanero nel corso della consueta conferenza stampa post-gara.

Un risultato severo per i rosanero, che d’ora in poi dovranno scendere in campo con l’obiettivo di evitare un ennesimo passo falso: “Sul fatto che ho giocato poco c’è solo un modo per uscirne ossia lavorare e farsi trovare sempre pronti. Nel primo tempo oggi abbiamo fatto fatica a trovare le misure poi nella ripresa abbiamo offerto una buona prestazione, avremmo meritato la vittoria ma adesso bisogna rialzarsi e pensare alla Viterbese per poterci rialzare. Dobbiamo cercare di rialzare la testa, quest’anno abbiamo subito situazioni negative ma sono sicuro che alla lunga verrà fuori il nostro valore”, ha concluso Roberto Floriano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy